Calcolo IMU

Webcam Live Piana di Castelluccio

Webcam Live Castelluccio di Norcia

Webcam Live Monte Vettore Deltaplano

Covid 19, Provincia di Perugia zona rossa dal 8 al 21 febbraio. DAD per le scuole, chiusi servizi per l’infanzia (Ord. n14 del 6/2/21)

La Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei ha firmato nella serata di sabato 6 febbraio l’ordinanza n.14 in cui si dispone la ‘zona rossa’ per la Provincia di Perugia e 6 comuni della Provincia di Terni, a aprtire da lunedì 8 febbraio fino a al 21 comporeso. Tra le misure si dispone la didattica a distanza per le scuole di ogni ordine e grado e la sospensione di tutti i servizi socio educativi per la prima infanzia fino a 36 mesi di età.

*****

Nota:

Si è da poco conclusa la videoconferenza con la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, l’Assessore Coletto, il direttore Dario ed il Commissario Covid19 D’Angelo, a cui ha partecipato il Sindaco Nicola Alemanno. La Presidente ha annunciato che è in corso di emissione un’ordinanza sanitaria che, sulla base dei dati di contagio rilevati e delle novità relative ad una nuova variante di un agente patogeno rilevata nella nostra regione, dispone a partire da lunedì l’istituzione della zona rossa per tutta la Provincia di Perugia e per alcuni comuni della Provincia di Terni. Il nostro comune, grazie al comportamento responsabile di tutti voi ed ai controlli eseguiti sul territorio ha un indice pari a 0 come è possibile rilevare anche dal grafico allegato ma ciò, purtroppo, non è oggi sufficiente per tenerci fuori dal provvedimento perché comuni vicini hanno, invece, indici molto alti.In attesa di conoscere nel dettaglio le nuove norme che regolamenteranno i nostri prossimi 15 giorni, annunciamo che sarà comunque prevista la chiusura delle scuole, infanzia e nido compresi in applicazione del principio di massima prudenza. Siamo assolutamente consapevoli dell’ulteriore sacrificio che ci viene richiesto ma questa variante, isolata per tempo in Umbria, sembrerebbe colpire in modo particolare i più piccoli, fortunatamente in modo completamente asintomatico ma con un alto indice di trasmissibilita’, aumentando quindi significativamente il pericolo di contagio familiare (specie per i più anziani conviventi).Pubblicheremo presto il testo dell’ordinanza.