Calcolo IMU

Webcam Live Piana di Castelluccio

Webcam Live Castelluccio di Norcia

Webcam Live Monte Vettore Deltaplano

Consegnata la nuova sede temporanea dell’Istituto Battaglia, simbolo della ripartenza “Lavoro in sinergia delle Istituzioni, fa la differenza”

NORCIA – E’ il simbolo della ripartenza, l’emblema della volontà corale di riprendere in mano il proprio futuro guardando alle nuove generazioni con fiducia e speranza. Con questo spirito è stata inaugurata la nuova struttura scolastica temporanea dell’Istituto superiore “R: Battaglia” di Norcia progettata e realizzata dalla Provincia di Perugia che ha lavorato in stretta sinergia con l’amministrazione comunale e la scuola, egregiamente rappresentata dalla dirigente, professoressa Rosella Tonti. Un evento dal doppio valore simbolico per chi nel 2016 ha vissuto il dramma del terremoto e poi quello del Covid 19. Un taglio del nastro preceduto dalla presenza nel cortile antistante la scuola dei ragazzi dell’ultimo anno del liceo classico e dell’Istituto tecnico schierati a debita distanza e con le mascherine.

“Li abbiamo voluti qui perché nel 2016 questi ragazzi frequentavano il primo anno – ha spiegato la professoressa Tonti – sono passati dalle tende ai container alla tenda collettiva. Questo è il primo anno che possono frequentare una scuola vera. Sono loro che stanno traghettando i loro compagni più giovani verso la rinascita”. Emozione e soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Norcia che ha evidenziato come il tema della ricostruzione delle scuole sia stato centrale per guardare al futuro con fiducia. “Si riparte in sicurezza sia dal terremoto che dal Covid – ha dichiarato il primo cittadino della città di San Benedetto – abbiamo lavorato in grande sinergia tra istituzioni a dimostrazione che quando si lavora insieme, senza guardare all’orientamento politico, si raggiungono gli obiettivi”. Parole condivise dal Presidente della Provincia che è riuscita a consegnare la scuola per il primo suono della campanella, nonostante il fermo cantiere a causa del lockdown. “Possiamo davvero dire che le istituzioni hanno lavorato bene insieme – ha aggiunto – ringrazio il sindaco, la professoressa Tonti, i dipendenti della Provincia che hanno messo passione e professionalità per raggiungere questo obiettivo e la ditta appaltatrice che è riuscita a concludere in tempo i lavori”.

Ringraziamenti sentiti sono andati al Presidente del Consiglio dei Ministri che ha preso a cuore la realizzazione di questa scuola, alla Protezione civile, al Miur, all’ufficio scolastico regionale, alle forze dell’ordine, all’esercito, ai vigili del fuoco e alle famiglie della comunità nursina per la preziosa collaborazione.

“Una volta che sarà realizzato il nuovo polo scolastico definitivo nell’area della ex scuola elementare – ha dichiarato l’assessora alle politiche sociali e turismo – pensiamo di poter finalizzare questa struttura ad attività delle associazioni, a laboratori didattici e per master e stage universitari”.

Insomma Norcia riparte dai propri giovani. “Siete la nostra speranza – ha detto ancora il sindaco – quelli ai quali passeremo il testimone per rendere la nostra comunità più salda e coesa che mai. La nostra città cerca di dare un esempio, di mettere in campo tutto quello che può, dicendo al Paese che se ce la possiamo fare qui, ce la possiamo fare tutti”.

Scheda tecnica del progetto

Il progetto ha previsto la realizzazione di una nuova struttura scolastica temporanea presso l’area sede dell’Istituto di Istruzione Superiore ‘R. Battaglia’ di Norcia in Via Lombrici. Tale struttura sarà sede scolastica provvisoria, destinata ad ospitare il Liceo Classico e l’Istituto Tecnico. Nell’area di sedime è stata costruita la nuova struttura, a settembre del 2016, la Protezione Civile ha realizzato, a seguito degli eventi sismici del 24/08/2016, un prefabbricato ad uso temporaneo, per l’immediata esigenza di ospitare aule scolastiche. Successivamente, mediante ordinanze del Commissario alla Ricostruzione, è stata definita la programmazione della ricostruzione degli edifici scolastici sia di competenza del Comune di Norcia che di competenza della Provincia di Perugia. Pertanto è in previsione la realizzazione di un nuovo polo scolastico, che risponda definitivamente alle esigenze degli istituti scolastici. Tale intervento, vista la complessità e l’estensione dell’area interessata, avrà necessariamente dei tempi di attuazione non brevi. E’ stato pertanto necessario provvedere a realizzare una struttura, in luogo dei precedenti moduli prefabbricati posti presso l’area di sedime dell’Istituto ‘Battaglia’ di Norcia, che temporaneamente accolga gli spazi didattici, fino alla realizzazione del nuovo polo scolastico. La nuova struttura scolastica temporanea è stata realizzata sull’impronta della precedente struttura a moduli prefabbricati.

L’opera è stata finanziata dal Dipartimento di Protezione e dal MIUR, per un importo di € 1.101.700,93. I lavori sono iniziati in data 26/09/2019 e si sono conclusi in data odierna.

La progettazione e direzione lavori è stata interamente a cura dei tecnici della Provincia di Perugia, con conseguenti notevoli economie in termini di spesa e di tempi per il completamento dell’intervento. L’impresa esecutrice è il raggruppamento temporaneo di imprese Mammoli Edilizia srl di Todi e ANC Costruzioni di Roma. I lavori dovevano essere conclusi a metà Aprile, ma a seguito dell’emergenza Covid, vi è stata una sospensione del cantiere di circa 3 mesi: alla ripresa dei lavori, è stato possibile anche realizzare ulteriori opere rispetto a quelle previste, riguardanti in particolari una migliore sistemazione e fruibilità delle aree esterne.

La nuova struttura, ad un unico piano, ha una superficie complessiva lorda di 890,00 mq circa. Gli spazi sono così distinti: n. 21 aule, 1 sala professori, 1 segreteria, 2 blocchi bagni distinti per maschi e femmine, 2 bagni disabili, 1 locale tecnico, 1 locale per personale ausiliario. Il numero massimo di occupanti è 300 persone. La struttura portante sismoresistente è in acciaio. Le pareti interne ed esterne sono realizzate con tecnologia a secco. Gli impianti di riscaldamento e ricambio d’aria sono di ultima generazione, a massima efficienza energetica. Gli infissi sono in pvc. L’edificio garantisce ottime prestazioni di isolamento acustico ed energetico.