Calcolo IMU

Webcam Live Piana di Castelluccio

Webcam Live Castelluccio di Norcia

Webcam Live Monte Vettore Deltaplano

Celebrazioni Benedettine. Alemanno: “Bilancio positivo che rinvigorisce lo spirito del messaggio benedettino. Lavorare insieme per ricostruire la città e la comunità”

NORCIA – Si concludono le celebrazioni benedettine del 20 e 21 marzo a Norcia; la città è quasi tornata alla normalità nel rispettare quella che era la tradizione di un tempo negli orari e nei luoghi degli appuntamenti previsti, eccetto per la celebrazione eucaristica che, a causa della inagibilità delle nostre chiese, si è tenuta in Piazza San Benedetto in una bella giornata di primavera. 
“Vedere la piazza piena all’arrivo della fiaccola benedettina e constatare come tanta gente abbia seguito gli eventi del marzo Benedettino, è qualcosa che ci riempie il cuore di gioa. Era negli intenti del nostro mandato amministrativo, che sta per concludersi, far sì che l’attualità del messaggio di San Benedetto venisse diffusa e riscoprire quei valori e principi di unità tra i popoli, in un tempo in cui le ragioni socio economiche non bastano più” ha detto il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

“E’ stato bello ed emozionante rivedere nuovamente sfilare il corteo storico nella sua interezza all’interno della nostra città, così come è tornata la gara tra le guaite del tiro con la balestra antica da banco”.

Per la cronaca, il torneo è stato vinto dalla Guaita di Porta Valleronna con i balestrieri Alfredo Petrangeli e Veronica Carucci.

“Piccoli grandi segnali della ferma determinazione e dell’impegno che ogni giorno noi amministratori mettiamo – continua il Sindaco – per fare in modo che la nostra città recuperi appieno tutte le sue tradizioni ed al contempo possa farsi trovare pronta per le sfide future che la attenderanno”.

L’Arcivescovo di Spoleto Norcia, Mons Renato Boccardo ha presieduto la solenne Celebrazione Eucaristica in piazza San Benedetto, accompagnata nei canti della liturgia dal coro della Parrocchia di Norcia. Tra le autorità presenti la Presidente della giunta Regionale, Catiuscia Marini; il Commissario alla ricostruzione, Piero Farabollini; il Prefetto della Provincia di Perugia, Claudio Sgaraglia; il primo Consigliere dell’ Ambasciata di Polonia in Italia Anna Wojcik Laskowska; il Sindaco di Spoleto, Umberto De Augustinis ed altri primi cittadini della Valnerina, della Diocesi e dell’ Umbria, tra i quali il Sindaco di Assisi, Stefania Proietti.

Ricostruzione il tema centrale anche nell’omelia dell’ Arcivescovo. 
“Siamo contenti che nel giorno di San Benedetto l’Arcivescovo abbia anch’egli sottolineato nell’omelia alcune tra le criticità che da sempre l’Amministrazione rappresenta con grande responsabilità istituzionale, con forza e determinazione, in tutti i tavoli in cui è chiamata a partecipare” dice Alemanno.

“Abbiamo sempre ritenuto fondamentale lavorare insieme a tutte le Istituzioni, al di la dei colori politici e delle bandiere evitando proprio le contrapposizioni di appartenenza e la volontà di primeggiare. Siamo dunque ancora d’accordo con Sua Eccellenza quando dice che ‘non è recriminando e moltiplicando segnalazioni e proteste’ che si potrà uscire da que­sta situazione. Del resto – continua il Primo Cittadino – anche l’Arcivescovo sa bene quante difficoltà stia incontrando a spendere le ingenti risorse a lui assegnate per la ricostruzione delle nostre Chiese per le quali ad oggi, purtroppo, nessun cantiere è ancora aperto.

La presenza del Commissario Farabollini oggi ci ha dato la possibilità di ritornare ancora a sollecitare la soluzione del problema macerie, ormai bloccata da mesi.

Ogni giorno dal 24 agosto 2016 – conclude Alemanno – stiamo cercando con ogni energia di dare risposte alle innumerevoli esigenze dei nostri concittadini”