Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Il Consiglio approva il Bilancio consuntivo 2015 e il PUA di Castelluccio

bilancio_consuntivo_2015Rinviata invece l’approvazione del Preventivo 2016

NORCIA – Nella sua ultima seduta, in base ai termini fissati dalla legge, il Consiglio Comunale di Norcia ha proceduto all’approvazione del bilancio consuntivo 2015, “il più importante momento di verifica dell’attività svolta dall’amministrazione nel precedente anno – ha fatto notare il sindaco Nicola Alemanno – in relazione agli impegni assunti in sede di approvazione della relazione previsionale e programmatica 2015”. “Il Consuntivo 2015 – ha spiegato il sindaco – chiude con un avanzo di amministrazione di oltre 2 milioni e 800 mila euro (di cui 1,8 vincolati) ed un fondo pluriennale vincolato di gran lunga superiore al milione di euro”. Ciascun assessorato ha avuto l’opportunità di rappresentare al Consiglio i risultati conseguiti e le motivazioni di ciò che invece non si è riusciti a fare, sottolineando con soddisfazione il grande lavoro svolto da tutti gli uffici in un anno “che è bene non dimenticare – ha evidenziato il primo cittadino – è stato costellato di moltissimi eventi che avrebbero potuto rallentare pesantemente l’azione amministrativa. Ciò, invece – ha rilevato – non è accaduto e questi lavori presentati al Consiglio Comunale ne sono ampia testimonianza”. “Moltissime – ha continuato a spiegare il sindaco Alemanno – sono state le criticità riscontrate in particolare dall’ufficio finanziario nell’applicare le nuove norme contabili in vigore dal 1 gennaio 2016, che stanno mettendo in seria difficoltà la stragrande maggiorante delle amministrazioni comunali e la totalità dei piccoli Comuni. Basta leggere le cronache di questi giorni – ha proseguito – per rinvenire continue notizie di slittamenti dei termini di approvazione sia del conto consuntivo che del preventivo, oltre alle note del presidente nazionale dell’ANCI Fassino al Ministro dell’Interno e del Presidente regionale dell’ANCI De Rebotti ai Prefetti di Perugia e Terni.  Con grande difficoltà e al photo finish – ha ribadito – l’ufficio ragioneria è comunque riuscito a mettere in fila tutte le carte sia per l’approvazione del consuntivo 2015 che del previsionale 2016. Tuttavia – ha spiegato – le nuove stringenti norme sulla finanza pubblica che hanno portato il Governo ad emettere, ad oggi, il quarto decreto correttivo con il quinto in corso di gestazione hanno convinto l’amministrazione a rinviare l’approvazione del previsionale, per tentare ogni utile percorso di verifica al fine di applicare, per le opere pubbliche, i fondi provenienti dai propri risparmi”. “E’ assurdo – ha continuato Alemanno – che l’interpretazione maggioritaria sull’applicazione delle nuove norme vieti al Comune di Norcia di spendere soldi che di fatto è riuscito ad accantonare in due anni di oculata gestione delle politiche di bilancio”.
Sempre nella stessa seduta del 29 aprile il Consiglio Comunale ha approvato il PUA di Castelluccio, la parte urbanistica del PIR (Piano Integrato di Recupero). “Questo risultato arriva dopo quindici anni di gestazione – ha fatto notare Alemanno – Oggi questo strumento sarà fondamentale per contribuire al rilancio dello sviluppo economico del nostro territorio, in particolare nel settore dell’edilizia, che trarrà sicuramente nuova linfa dalle ingenti risorse economiche messe a disposizione”.
Il gruppo consiliare “Norcia nel cuore”, lamentando di non essere stato messo nelle condizioni di valutare le risultanze del bilancio consuntivo, prima del voto, ha lasciato l’aula.