Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Denuncia di morte

Che cos’è: Breve descrizione

La denuncia di morte deve essere fatta da un familiare o da una persona incaricata, entro 24 ore, all’Ufficio di Stato Ccvile.

Le agenzie di imprese funebri, su richiesta del cittadino, possono occuparsi di tutta la procedura. La denuncia è fatta da un familiare o da una persona incaricata, entro 24 ore dalla morte, sia per il decesso in ospedale o casa di cura, che per il decesso nell’abitazione.

 

Come si ottiene: Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

Se i familiari non vogliono affidarsi ad una impresa funebre devono seguire diverse procedure in base al luogo in cui è avvenuto il decesso.
Morte avvenuta in casa

Immediatamente dopo il decesso i congiunti devono:

  • avvisare il medico curante che dovrà compilare il certificato ISTAT;
  • avvisare l’Ufficio “Igiene pubblica e del territorio” del Comune di Prato oppure i distretti socio-sanitari, che provvederanno ad inviare il medico necroscopo o altro medico incaricato dall’ASL. Il medico dovrà accertare il decesso non prima di 15 ore e non dopo 30 ore dalla morte;
  • denunciare la morte presso l’Ufficio di Stato civile del Comune dove è avvenuto il decesso.

 

Morte avvenuta in ospedale o casa di cura

Dopo il necessario periodo di osservazione della salma, i congiunti devono:

  • ritirare presso l’Ufficio di Anatomia Patologica il certificato necroscopico e la denuncia di morte completa di scheda ISTAT;
  • consegnare la documentazione all’Ufficio di Stato civile del Comune dove è avvenuto il decesso per la redazione dell’atto di morte.

 

Morte avvenuta all’estero

I congiunti devono comunicare immediatamente l’avvenuto decesso al Consolato Generale o all’Ambasciata Italiana, per ottenere il nullaosta del rimpatrio della salma. I congiunti possono interpellare anche una associazione o impresa funebre del Comune dove si intende trasportare la salma, per consulenza sulle pratiche da svolgere in Italia e sull’eventuale trasporto per il rimpatrio della salma (via aerea, per mezzo di auto funebre, via mare). L’impresa di fiducia può indicare una impresa funebre locale che opera sul posto.

Documenti da presentare

Questa procedura si attiva per coloro che preferiscono non rivolgersi ad una impresa funebre, pertanto si dovranno presentare all’ufficio di Stato civile in possesso dei seguenti documenti:

  • documento di identità valido (passaporto se cittadini stranieri);
  • se il decesso è avvenuto in casa, il certificato necroscopico e la scheda ISTAT rilasciati dal medico che ha constatato la morte;
  • se il decesso è avvenuto in ospedale, la denuncia di morte rilasciata dall’ospedale.

 

Costi e modalità di pagamento

Nessun costo (tranne i bolli per la richiesta di autorizzazione al trasporto della salma e per la relativa autorizzazione).

 

Tempi e iter della pratica

L’inserimento dei dati è immediato ma per ottenere il relativo certificato occorre attendere almeno 3 giorni.

 

A chi rivolgersi

Ufficio di Stato civile

 

Estratto di morte

L’estratto di morte (per persone decedute a Norcia) può essere richiesto all’Ufficio di Stato Civile

Tutti gli estratti di Stato Civile, se destinati all’estero, possono essere rilasciati anche su modello “Plurilingue” su richiesta dell’interessato. La firma dell’ufficiale di Stato Civile sugli estratti destinati all’estero deve essere legalizzata presso la Prefettura di Norcia.

Per il rilascio delle certificazioni occorre conoscere le generalità della persone della quale si richiede il certificato.

Gli estratti hanno validità di 6 mesi dalla data di rilascio e sono rinnovabili con dichiarazione in calce da parte del cittadino. I certificati non hanno scadenza.

 

 

Servizio: AREA AMMINISTRATIVA
Responsabile: BALDINI RICCARDO
Ufficio: SERVIZI DEMOGRAFICI
Indirizzo: Via Fiume, 1
Referente: CARISSIMI RINA MARIA
Telefono: 0743 828711 (interno 214)
Fax: 0743 824021
Orario: dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 12.30