Passaporti mortuari | Comune di Norcia
Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Passaporti mortuari

Per i trasporti funebri fuori del territorio nazionale occorre il “Passaporto mortuario”.

Rilascio:
Il Passaporto mortuario è il documento che deve accompagnare obbligatoriamente un feretro oltre il territorio nazionale.
Esso viene rilasciato dal Sindaco del Comune dove è avvenuto il decesso, su istanza dei parenti del defunto o di persona o ditta da questi incaricata (ATTENZIONE: con D.P.C.M. 26.05.2000 la competenza al rilascio di autorizzazioni in materia di polizia mortuaria, contemplata dagli articoli 28 e 29 del D.P.R. 10/9/1990, n. 285, è stata trasferita dal Prefetto ai Sindaci).

Sia l’istanza che il passaporto sono soggetti ad imposta di bollo.

Se il trasporto è diretto in Paesi aderenti alla Convenzione di Berlino del 10 Febbraio 1937 (Italia – Germania – Belgio – Cile – Egitto – Portogallo – Francia – Svizzera – Cecoslovacchia – Turchia – Austria – Zaire – Messico – Romania)  la documentazione da predisporre è la seguente:
– istanza (in bollo) al Sindaco del Comune dove è avvenuto il decesso
– permesso di seppellimento rilasciato dal Comune in cui è avvenuto il decesso;
– estratto dell’atto di morte;
– certificato dell’Azienda Sanitaria Locale attestante:
che la salma è stata sottoposta a trattamento antiputrefattivo,
che l’incassatura della salma è stata effettuata a norma di legge artt.30 e 32del DPR 10.9.1990 n.285/90,
che il decesso non è avvenuto per malattia infettiva.
– passaporto mortuario

Se il trasporto è diretto in Paesi non aderenti alla predetta Convenzione di Berlino la documentazione da predisporre è la seguente:
– istanza (in bollo) al Sindaco del Comune dove è avvenuto il decesso
– permesso di seppellimento rilasciato dal Comune in cui è avvenuto il decesso;
– estratto dell’atto di morte;
– certificato dell’Azienda Sanitaria Locale attestante:
che la salma è stata sottoposta a trattamento antiputrefattivo,
che l’incassatura della salma è stata effettuata a norma di legge artt.30 e 32 del DPR 10.9.1990 n.285/90,
che il decesso non è avvenuto per malattia infettiva;
– nulla osta all’ingresso della salma nel paese estero di destinazione, rilasciato dall’Autorità  consolare  straniera in Italia su istanza dei parenti del defunto o di persona o ditta da essi incaricata
– passaporto mortuario
– comunicazione di rilascio del passaporto alla Prefettura di frontiera attraverso cui in feretro esce dal  territorio nazionale.

INTRODUZIONE DI SALME DA STATI ESTERI in Comuni della Provincia:
– richiesta presentata dall’Autorità diplomatica italiana presente nel paese dov’è avvenuto il decesso.

Modulistica
» Domanda Rilascio Passaporto Mortuario Paesi aderenti
» Domanda Rilascio Passaporto Mortuario Paesi NON aderenti

 

Servizio: AREA AMMINISTRATIVA
Responsabile: BALDINI RICCARDO
Ufficio: SERVIZI DEMOGRAFICI
Indirizzo: Via Fiume, 1
Referente: CARISSIMI RINA MARIA
Telefono: 0743 828711 (interno 214)
Fax: 0743 824021
Orario: dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 12.30

Pin It on Pinterest