Riunione in prefettura ad Ascoli per apertura strada SS 685. Alemanno chiede data certa “Ora chiarezza, non possiamo più aspettare”. | Comune di Norcia
Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Riunione in prefettura ad Ascoli per apertura strada SS 685. Alemanno chiede data certa “Ora chiarezza, non possiamo più aspettare”.

NORCIA – Oggi pomeriggio riunione in prefettura ad Ascoli Piceno per la pianificazione della viabilità Marche – Umbria con particolare riferimento alla SS 685 Tre Valli Umbre che collega l’Umbria e le Marche attraverso il l traforo San Benedetto.

Riunione alla quale il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno questa volta non parteciperà e lo ha comunicato con nota ufficiale alla Prefettura di Ascoli Piceno e alla Protezione Civile Nazionale.

“Rispettiamo l’impegno ed il lavoro profuso da tutti gli attori riguardo questa vicenda, consapevoli del complesso quadro normativo di riferimento comunque ben noto sin da subito, quindi anche a coloro che erano preposti a stilare un cronoprogramma che ne dovesse tener conto – dice il Sindaco di Norcia Nicola Alemanno – così come note erano tutte le implicazioni legate alle caratteristiche geo morfologiche ed atmosferiche del territorio. Ora è arrivato il momento di stabilire con chiarezza una data certa per la riapertura di questo tratto di viabilità. Il tema della viabilità ed in particolare il nodo che riguarda la riapertura della galleria di Forche Canapine – conclude Alemanno – è quanto mai centrale per la ripresa del tessuto socio economico del territorio di Norcia e della Valnerina. Non possiamo permetterci di perdere altro tempo”.

Dal 30 ottobre 2016, sono state numerose le riunioni e i tavoli cui il sindaco di Norcia ha partecipato, tra questi ricordiamo quello convocato a Roma presso il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale con i vertici di Anas il 14 febbraio scorso. Tavolo che fu abbandonato dal Sindaco una volta preso atto che era stato nuovamente disatteso il cronoprogramma stabilito con Anas, tra l’altro confermato dalla stessa, alla presenza del Ministro dei Trasporti Graziano Del Rio il 31 gennaio, nel corso di un sopralluogo proprio all’interno del traforo San Benedetto.

Successivamente l’ Amministrazione Comunale è stata sollecitata a partecipare ad una riunione presso la Prefettura di Ascoli Piceno, il 20 febbraio, nella quale veniva comunicato che era fallito il tentativo di apertura delle strade provinciali e che comunque il giorno successivo avrebbero verificato la possibilità di riaprire durante i week end di Nero Norcia la strada in determinate fasce orarie.

Se ciò non fosse stato possibile, il 20 marzo, quindi entro un mese, si sarebbe comunque riaperta la viabilità che collega Norcia e la Valnerina con la via Salaria, attraverso il traforo San Benedetto.

Anche nell’incontro di febbraio in Prefettura ad Ascoli Piceno, come in tutte le numerose riunioni con Anas e Protezione Civile cui in questi mesi l’Amministrazione Comunale è stata presente, il Sindaco Nicola Alemanno aveva con forza e con veemenza ribadito e sottolineato l’importanza strategica ed economica per la comunità nel riaprire questo tratto di strada. Tutti gli appelli sono stati però disattesi ed oggi è possibile constatare che i tempi di realizzazione dei lavori sono risultati essere di pochi mesi, rispetto alla reale chiusura della galleria durata circa 18 mesi.

“In questo periodo non abbiamo avuto alcun riscontro in merito da parte di Anas – continua Alemanno – mentre sono rimasto costantemente in contatto con Protezione Civile Nazionale, che si occupa della vicenda e con la Prefettura di Ascoli Piceno”. Il Prefetto di Ascoli, S.E. Rita Stentella metterà al corrente il Sindaco di Norcia sull’esito della riunione odierna.

Pin It on Pinterest