Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Iniziativa bandi europei a Norcia. Alemanno: “Europa sempre vicina a Norcia” Covassi: “Norcia protagonista dell’ Europa”

NORCIA – Continua la sinergia tra la città di Norcia e l’ Europea con l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea che ha dedicato la giornata di mercoledì 14 marzo per aiutare la ripresa delle comunità e dei territori colpiti dal sisma e sostenere al progettazione europea a livello locale.

A presentare l’iniziativa il Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Beatrice Covassi, e l’esperto di Fondi europei, Mauro Cappello.

A sottolineare l’importanza dell’iniziativa è lo stesso sindaco di Norcia, Nicola Alemanno “è importante che in questa giornata emergano le opportunità, gli strumenti e le ingenti risorse che l’Europa, sempre prossima ai bisogni della nostra Comunità, può dare per il rilancio dell’economia del nostro territorio. Il nostro lavoro di ricostruzione – dice il primo cittadino – è volto a far siche la nostra città proiettata al futuro per essere competitivi nei mercati, pronti a fare un salto di qualità e non accontentarci di tornare ad essere quelli che eravamo al 23 agosto 2016. Grazie a voi che avete continuato ad investire in questo territorio – conclude Alemanno – e siete stati da stimolo a far rimanere chi era ancora in dubbio se rimanere o andare via. Infine un ringraziamento sentito alla Dott.ssa Covassi, per essere ancora una volta nella nostra città”. La stessa Capo rappresentanza definisce Norcia, Patria di San Benedetto, come “un punto fermo nella nostra attività. Stiamo visitando le zone colpite dal sisma – dice la Covassi – per dare un ulteriore concreto segnale che l’ Europa c’è, anche quando l’ attenzione mediatica attenuata o spenta. Nella difficile fase di ricostruzione deve essere stimolata la creatività e la voglia di rimettersi in gioco. Se non c’è una forte ripresa si rischia di spostare il futuro altrove”. Ripresa che per quanto riguarda la città di Norcia la Covassi vede progredire “in modo regolare rispetto all’ultima volta che sono stata qui a settembre 2017”. Poi si sofferma sull’importanza della cultura benedettina che “ha avuto un ruolo nel trasmettere il ‘know how’ scientifico dell’epoca, ponendo le basi dell’attuale cultura europea. Torneremo a Norcia con iniziativa ‘animus loci’, perché vogliamo continuare ad essere attori della storia europea di cui questa città ha un ruolo speciale”.