Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Consiglio comunale approva il bilancio. Alemanno: “lavoriamo per il futuro della nostra terra”

NORCIA – Il Consiglio Comunale di Norcia che si è svolto venerdì 29 dicembre al centro polivalente Norcia 4.0 ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno, tra questi l’approvazione del Conto Consuntivo 2016. Un anno in cui a Norcia si registravano numeri importanti per quanto riguarda la filiera del turismo, compromessi poi con il sisma del 23 agosto che ha cambiato le carte in tavola, come sottolineato dal Sindaco, Nicola Alemanno e dagli Assessori nelle loro relazioni.

Tra i punti di rilievo, il Consiglio ha approvato uno schema di convenzione tra il Servizio geologico dell’Umbria, il CNR, l’Irpi ed il Dipartimento di Fisica e Geologia dell’ Università di Perugia, per approfondire lo studio del territorio, senza alcun impegno di spesa. I dati di queste ricerche convoglieranno in un’ unica piattaforma open source, cui potranno attingere tutti coloro che hanno firmato la convenzione e saranno a disposizione di chiunque ne abbia necessità. Il Comune di Norcia, tra l’altro è anche dotato della microzonazione di terzo livello.

“E’ una convenzione importante che può garantire tranquillità e sicurezza” dice il Sindaco Nicola Alemanno che sottolinea come “in un momento in cui nell’ attività amministrativa predomina lo straordinario, legato all’ emergenza sisma – dice – oggi ci ritroviamo ad approvare importanti punti all’ ordine del giorno legati allo sviluppo di Norcia e della Valnerina”.

Norcia infatti si è confermata capofila per la Zona Sociale 6 per quanto riguarda i servizi socio assistenziali; la governance è costituita dai sindaci e nel comune capofila sarà istituito l’Ufficio di Piano (ex Ufficio della Cittadinanza) che avrà il compito di predisporre il piano sociale di zona. Un altro punto importante è stata l’adesione del Comune al progetto Area Interna Valnerina. “Finalmente raccogliamo i frutti di un lungo lavoro e la consapevolezza di pensare la Valnerina come unico territorio” afferma Alemanno, ringraziando i comuni che hanno scelto Norcia come capofila. “Il clima è cambiato in Valnerina e con esso la consapevolezza di una maggiore coesione” continua il primo cittadino sottolineando come questa visione comune si fonderà essenzialmente su tre pilastri. “La scuola, la sanità e i trasporti sono fondamentali per rilanciare l’azione di sviluppo del territorio sul quale fondare l’economia, quindi la permanenza delle famiglie che hanno deciso di rimanere. Su queste basi – continua Alemanno – dovrà interagire la ricostruzione”. Per quanto riguarda l’aggiornamento riguardo l’emergenza sisma, il Sindaco ringrazia i gruppi di opposizione per la mozione presentata riguardo alla semplificazione della ricostruzione “ma da aggiornare poiché alcuni temi sono già superati”. Per quanto riguarda in particolare gli appalti pubblici il primo cittadino ricorda che il palazzo comunale, il teatro, l’ Ipab, l’ ospedale, i cimiteri, le mura castellane, e la caserma carabinieri rientrano nel primo piano di finanziamenti che inizieranno nel 2018 per circa 30 milioni di euro; così come per quanto riguarda le scuole, finanziate per oltre 10 milioni di euro. Il Sindaco inoltre fa presente che la stazione appaltante sarà la regione ma il Comune potrebbe essere soggetto attuatore, accorciando così i tempi della ricostruzione, così come dallo stesso richiesto e ottenuto.

Pin It on Pinterest