Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Norcia, il grazie agli ‘angeli’ delle frazioni. Alemanno: “nel dramma, voi una carezza per noi”

 

NORCIA – Nelle giornata del ricordo del sisma 2016, oggi a Norcia si è rivolta l’attenzione a quanti hanno operato nelle frazioni del territorio, a tutte quelle associazioni di volontariato che si sono prodigate in soccorso sin dalle prime ore dopo il sisma del 24 agosto e poi, soprattutto, dopo quello del 30. Presenti 26 associazioni provenienti da ogni parte dell’Umbria, una ‘macchia di colore’, come quella delle rispettive divise, si sono re incontrate oggi.

“Lo scopo di potervi riabbracciare tutti è stato raggiunto e oggi è un momento particolare, dopo questo lungo anno che sembrava non finire mai, che però adesso è alle nostre spalle – ha detto il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno – Il fenomeno più bello è che i ricordi brutti ora sbiadiscono e ora si colorano, come quelli delle vostre divise: per tutta la vita sarò grato a questi colori. Nelle ore successive a questo mostro che ha colpito il nostro territorio – continua Alemanno – dovevamo solo cercare tra la gente un colore: il giallo, l’arancione, il blu, sapevamo che li avremo trovato una speranza. Per noi siete stati un unico punto di riferimento e nella complessità del fenomeno, avete rappresentato una carezza. Norcia ringrazia e non dimentica – conclude – se oggi stiamo bene è anche grazie a voi”. Le associazioni presenti: Gruppo Cinofilo Amelia ‘Le orme di Aska’; le Misericordie Magione; il gruppo Prociv di Corciano, la Misericordia di Fossato di Vico, il nucleo Prociv Associazione Nazionale Carabinieri di Spoleto, la Misericordia di Città della Pieve, la Fias, Federazione Italiana Attività Subacque, l’ Emergenza Calamità Bevagna, la Misericordia San Venanzo, La Rosa dell’Umbria, la Prociv di Terni Ferriera, la Prociv gruppo comunale Perusia, il gruppo Alfa di Città di Castello, la Misericordia di Castiglion del Lago, i gruppi volontari Prociv città di Foligno, la Misericordia di Assisi, la Prociv di Umbertide, la Prociv di Torgiano, il gruppo comunale di volontariato di Campello sul Clitunno, il gruppo comunale Prociv di Bastia Umbra, il gruppo comunale Città di Castello, l’associazione nazionale Vigili del Fuoco Volontari di Ancona, l’associazione intercomunale di Portezione Civile Valnerina-Norcia, la Sogit sezione Spoleto ‘Le Aquile’, la Cisom di Terni e la Prociv comunale di Gubbio. Durante l’incontro con ‘gli Angeli delle frazioni’ è stata occasione anche per ribadire che 3 dei circa 4 milioni e mezzo di euro raccolti dagli sms solidali e girati all’ Umbria, saranno utilizzati per creare dei centri sociali per le comunità, attrezzati anche per le emergenze. Cinque di questi saranno realizzati nel territorio di Norcia che vanta anche esempi di progetti virtuosi di crowdfunding, come a Campi e a San Pellegrino. Emozione anche per i rappresentanti delle associazioni che, ringraziando il Comune per questa giornata “non scontata”, hanno sottolineato l’umanità della loro azione e anche con qualche lacrima, “di aver vissuto l’esperienza del sisma come un’ arricchimento anche per loro stessi” garantendo vicinanza alla popolazione nursina anche nei mesi a seguire. Particolare commozione nel racconto dei rappresentanti delle associazioni di volontariato provenienti dalla zona del Trasimeno, nel ricordare “gli occhi smarriti dei nursini al loro arrivo con i pullman, la sera del 30 ottobre scorso”. A tutti loro il Sindaco ha donato la carta di cittadinanza europea e un semplice sasso, segno di ricostruzione e di memoria per quanto accaduto e vissuto insieme in questo anno.

Pin It on Pinterest