Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Corecom in convegno a Norcia. Alemanno: “Buona comunicazione può aiutare la ricostruzione”

NORCIA – “Raccontare per ricostruire: legami sociali, economia, cultura, turismo” è il tema della tavola rotonda che il Co.Re.Com ha svolto a Norcia mercoledì 25 ottobre al Centro Polivalente. L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Norcia, dell’ Assemblea Legislativa Regionale e dell’ Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. A presiedere la mattina il Prof. Marco Mazzoni, presidente del Corecom regionale. Oltre alla presentazione dei filmati realizzati con il contributo del Corecom dalle emittenti radio-televisive e associazioni locali per promuovere i territori umbri e in particolare la Valnerina, colpiti dal sisma, l’obiettivo era mostrare la possibilità di produrre un messaggio positivo anche di fronte ad un dramma.

“Grazie per aver scelto Norcia quale sede di questa prestigiosa iniziativa – dichiara il Sindaco Nicola Alemanno, portando il suo saluto – Comunicare il sociale non è facile. I feriti importanti di questo sisma sono i più deboli, chi ha poco spazio, chi vive storie e condizioni che non si possono raccontare. Il sociale non si può comunicare e comprendere se non si vive sul campo e la presenza dei media in questi mesi è stata dunque importante. Sembra paradossale – prosegue il primo cittadino – ma comunicare la verità durante il terremoto, al tempo dei ‘social’, è difficile: la troppa informazione, come la poca, può essere rischiosa. La buona comunicazione – conclude – può sicuramente esserci di grande aiuto nella ricostruzione della nostra città”. Dare segnali positivi in ambito di servizi sociali dunque non è facile. “Quando abbiamo tolto le tende per passare ai container collettivi c’era ‘sgomento’ – racconta l’assessore ai Servizi Sociali e alla Comunicazione, Giuseppina Perla – eppure li abbiamo ordinati, in un certo senso rischiando che non ci andasse nessuno: pochi giorno dopo la consegna invece, si era ricreata un minimo di comunità. La buona comunicazione – conclude – può aiutare la gente a superare questi momenti terribili. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Grazie per quanto fate”.

Pin It on Pinterest