Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Inaugurato primo padiglione polifunzionale. Alemanno: “segno di ripartenza”

Intervento del Sindaco Alemanno

Inaugurato oggi a Norcia il primo padiglione polivalente a firma dell’ Architetto Stefano Boeri, realizzato con il contributo di ‘Un Aiuto Subito’, iniziativa promossa da Corriere della Sera e LA7. Presenti all’inaugurazione il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno; l’architetto Stefano Boeri; la Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini; il Commissario Straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani; il direttore del TG LA7, Enrico Mentana; il Vice Direttore del Corriere della Sera, Antonio Polito; il Vice Capo Dipartimento della Portezione Civile, Angelo Borrelli. A moderare gli interventi Paolo Baldini del Corriere della Sera.

“Questo è un grande dono, grazie a tutti di cuore, grazie di cuore ad un Aiuto Subito di Corriere della Sera e LA7, a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo padiglione e all’architetto Boeri”. Così il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno che ha fatto gli onori di casa inaugurando il primo padiglione del centro polivalente, firmato dall’architetto Stefano Boeri.

 

“Quando con Stefano abbiamo immaginato cosa costruire qui, abbiamo pensato subito alla polifuzionalità di questo , in attesa che vengano ricostruiti i nostri edifici pubblici”. Quello inaugurato oggi è il primo di quattro strutture che sorgeranno vicine, ricreando una nuova piazza; ad esso si aggiungeranno un palazzetto della musica e delle arti e una foresteria. “Non a caso sorge in un luogo simbolo della nostra comunità da dove faremo partire progetto per la valorizzazione di quel ‘parco delle marcite’, da troppo atteso dalla nostra comunità” rimarca Alemanno, precisando come la città “non si sia mai fermata. Siamo ripartiti subito dalle scuole e oggi finalmente anche la nostra comunità ha un luogo dove potersi esprimere. Sarà una struttura – conclude – che vivrà tutti i giorni e sarà pilatro e supporto per la seconda fase dell’emergenza”.

Il padiglione è composto da due spazi polifunzionali e una zona di servizi centrali “E’ un edificio che avrà funzioni di sicurezza, luogo sicuro di protezione civile ma anche a coprire le esigenze della quotidianità – annuncia Boeri – la struttura rientra in un sistema di padiglioni che nasce intorno ad una piazza, realizzabile in 6 mesi. L’idea di trasparenza con le vetrate poste ai lati è proprio per valorizzare il parco delle marcite, come annunciato dal Sindaco”.

Nel gruppo di progettazione che ha collaborato con l’architetto Boeri anche i nursini Luigi Trincia, Valentina Di Bernardini e Sibora Tozai.

“Abbiamo scelto di dotare i comuni colpiti dal sisma di centri in cui la vita possa riprendere ma che possano servire anche in caso di emergenza, le poche che avevamo sono state comunque preziosissime”. Dice la Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini.

L’iniziativa Un aiuto Subito è nata vent’anni fa, proprio in Umbria, all’indomani del terremoto che la colpì nel 1997. “Siamo contenti di aver raccolto circa 8.700.000 euro complessivamente, grazie alla solidarietà degli italiani, di gente comune, che sono molto di più di quelli che potrebbero fare. Speriamo ci sia meno bisogno di noi, ma comunque andremo avanti” ha detto Enrico Mentana. Antonio Polito rimarca come questo sia un “patrimonio di solidarietà e coesione nazionale da coltivare, anche perché sono state colpite queste terre: abbiamo capito che l’ immagine dell’Italia nel mondo richiama questo territorio ed esso ha generato particolare emozione. Non è un caso – prosegue – che il Patrono d’Europa sia nato qui e questo da più responsabilità per la sua ricostruzione”. Pacato ma dai forti contenuti l’intervento del Commissario Errani che puntualizza come “l’ Italia da il meglio si se in emergenza ma il problema è la difficoltà nel dare continuità a solidarietà”. Ovviamente accenna alla ricostruzione oltre la quale, “la sfida è recuperare l’ identità delle comunità, di ciò che vorremmo essere, non quello che ci lasciamo alle spalle. Riaprire la zona rossa a Norcia prima di Natale è stata una scelta di identità. Alle polemiche occorre rispondere con i progetti. Dobbiamo partecipare e credere in quello che si fa – continua – se poi si fanno degli errori si correggeranno. E’ importante però aver fiducia nello Stato che ha messo a disposizione un impianto forte – prosegue Errani – innovativo e in tempi rapidi per fronteggiare il terremoto più grande degli ultimi 100-150 anni. Anche per questo, fare paragoni tra tragedie è una cosa ignorante. Avanti nella ricostruzione”.

La protezione Civile collabora con ‘Un aiuto subito’, dal 2004 e porta i saluti del dipartimento Angelo Borrelli precisando come i “fondi siano stati sempre gestiti con dovuta tempestività. La raccotla degli sms solidali ha conseguito fondi per 34 milioni di euro per fare opere utili sul tutto il territorio, con un comitato dei garanti già nominato”.

il M° Stelvio Cipriani

Presenti anche aziende che hanno contribuito fattivamente alla realizzazione del padiglione e che hanno voluto portare il loro contributo. Tra essi il Dott. Francesco Minotti, responsabile istituzionale enti e terzo settore di Banco BPM, nata dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare Milano, che ha raccontato come “persone che ogni giorno vengono in banca, hanno voluto dare il loro contributo. Ben volentieri – prosegue – abbiamo messo a disposizione di Un Aiuto Subito e alla realizzazione dei suoi progetti per far si che si vada avanti con la ricostruzione”.

La struttura è fatta in legno, sicura e a risparmio energetico. A fornire il legname, proveniente dal Friuli, la Filiera del legno del Friuli Venezia Giulia e a parlare è Matteo Marsilio di Domus Gaia. “Sappiamo noi del Friuli cos’è il sisma ma anche dare una risposta, costruendo in sicurezza. Nel nostro impegno è più quello che abbiamo ricevuto che dato, abbiamo legato molto in questo splendido territorio e con tutte le persone che lo abitano, è stata per noi una grande esperienza formativa”. Anche l’azienda Forever Living che ha contribuito alla realizzazione degli interni del padiglione ha portato il suo saluto tramite il suo A.D. Giancarlo Negri. Brianza Acque ha curato l’allestimento che ‘non si vede’, i sotto servizi come linee acqua e fognature. A parlare è il presidente Enrico Boerci che ha accolto favorevolmente la possibilità di dare un contributo “perché convinti dalla polifunzionalità del progetto e che è un C.O.C., centro operativo comunale ma anche un luogo dove la comunità di Norcia tornerà ad avere una propria identità. E’ esempio fulgido – prosegue Boerci – della riuscita del connubio tra pubblico e privato, realizzando interventi così belli e funzionali”. Al termine degli interventi il maestro Stelvio Cipriani ha deliziato la numerosa platea con le note di due brani ‘L’attesa’, nata “dalla visione di quanto si stava realizzando” spiega, e il celebre ‘Anonimo veneziano’. Il pianoforte è stato donato dal Comune di Noceto (PR), dal Sindaco Fabio Fecci, capitano della nazionale italiana sindaci, di cui anche il Sindaco Alemanno fa parte. Il pianoforte del Comune di Norcia, era dentro l’Auditorium San Francesco, crollato con il sisma.

Pin It on Pinterest