Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

UMBRIA JAZZ A NORCIA (1-2 LUGLIO). SI SUONA LA VOGLIA DI FUTURO

Un week end, 1-2 luglio, di musica nella piazza di Norcia subito prima dell’edizione estiva a Perugia (7 – 16 luglio).

Umbria Jazz ritorna alle origini,  quando lo scenario del festival erano le piazze dell’Umbria e la musica, tutta e completamente gratuita, era la colonna sonora di una regione che metteva in mostra la sua storia.

Oggi Umbria Jazz va a Norcia perché vuole dare una mano a far ripartire questi territori e le loro comunità. Perché i riflettori del Paese e del mondo restino accesi sul cuore ferito dell’Italia. Perché per la gente di Norcia e dintorni un week end di festa e di serenità farà bene al morale. Perché un grande evento come Umbria Jazz può contribuire a rilanciare il turismo, non solo di Norcia ma in tutta l’Umbria che dal terremoto e dal dopo terremoto è stata fortemente penalizzata.

Il week end di Norcia non sarà un evento isolato. L’impegno di Umbria Jazz, con il sostegno concreto del Ministero dei beni culturali che ha messo a disposizioni risorse per organizzare eventi nelle regioni colpite dal sisma, è di ripetere questa iniziativa anche il prossimo anno.

GLI ARTISTI (in ordine di apparizione):

FUNK OFF. Presenza fissa da molti anni a Umbria Jazz estate e inverno, ed anche nelle sue numerose trasferte internazionali, la street band toscana è diventata una specie di cartolina musicale del festival. La tradizione della marching band di New Orleans rivisitata con soul, funky e spettacolarità.

RENZO ARBORE E L’ORCHESTRA ITALIANA. Il presidente di Umbria Jazz in veste di showman, bandleader e performer  alla guida di una sigla ormai storica, con i suoi 27 anni di vita, dello scenario musicale nazionale. Al cuore di tutto c’è l’ inestimabile patrimonio della canzone napoletana d’ autore, ma anche l’ amatissimo swing. Ironia, leggerezza, e soprattutto buona musica.

ACCORDI DISACCORDI. Un trio che si rifà alla musica gypsy e soprattutto al suo eroe: Django Reinhardt, personaggio leggendario per la sua vita da zingaro e ancor più per la sua arte di chitarrista dalla tecnica incredibile. Nessun europeo ha suonato il jazz come lui.

THE GAM SCORPIONS. È un incontro umano e  musicale quello tra Giovanni Guidi, uno dei più brillanti esponenti del giovane jazz italiano, ed i Gam Scorpions, gruppo di rifugiati e richiedenti asilo che vengono dall’Africa Occidentale (Gambia, Senegal e Mali). I canti tradizionali, in lingua mandinka, sono l’occasione per fare musica insieme oltre le barriere poste dalla società, dalla geografia, dalle convenzioni.

THE BRAND NEW HEAVIES è una sigla storica del miglior acid jazz e nu soul britannico con alle spalle una carriera di successi più che trentennale.  The Brand New Heavies irruppe nella metà degli anni ’80 sulla scena londinese come band strumentale. L’impatto fu clamoroso. Negli anni, con il contributo di numerosi vocalisti e nonostante i fisiologici cambiamenti di organico, il gruppo ha conservato la vocazione originaria: partire dalla grande tradizione Nera del soul e del funk rivitalizzandola  però con le nuove tendenze emerse dagli ambienti londinesi più innovativi.

LA FORMULA ED IL PROGRAMMA

La formula pone al centro del programma Piazza San Benedetto, ma non solo. Ingresso gratuito.

                    ******

Sabato 1 Luglio

ore 18,00 FUNK OFF street parade

ore 21,00 Piazza San Benedetto – RENZO ARBORE e L’ORCHESTRA ITALIANA

Domenica 2 Luglio

ore 11.30 FUNK OFF street parade

ore 13,00 Ristorante Vespasia dell’Hotel Palazzo Seneca,

Jazz Lunch – ACCORDI DISACCORDI TRIO “Tributo a Django Reinhardt”

Piazza San Benedetto

ore 18,30 THE GAM SCORPIONS

ore 19,30 FUNK OFF ON STAGE

ore 21,00 THE BRAND NEW HEAVIES

Pin It on Pinterest