Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Conclusa la prima edizione di “Nazioni a tavola”

firma protocollo Nazioni 1 firma protocollo Nazioni 3

Assessore Altavilla: “Bilancio positivo ma organizzazione da rivedere”

NORCIA – Domenica scorsa si è conclusa a Norcia la prima edizione della rassegna “Nazioni a tavola”, una quattro giorni multiculturale gemellata con l’”Italian Festival Week” di Dubai, che ha visto convogliare nella città di San Benedetto eccellenze gastronomiche, folcloristiche e culturali di diversi Stati europei, asiatici e d’oltreoceano.

“La manifestazione – afferma il vicesindaco e assessore al turismo Pietro Luigi Altavilla – è stata una delle principali di questa ‘Estate Nursina’. Trattandosi della prima edizione, possiamo sicuramente parlare di un bilancio generale positivo  ma, ipotizzando il suo ripetersi il prossimo anno, l’organizzazione, con particolare riferimento ad orari e location delle varie iniziative, dovrà essere necessariamente rivista e migliorata”. La parte da leone, a detta dell’assessore, l’hanno fatta gli spettacoli musicali “con presenze di alto livello – fa notare – che hanno dato lustro alla città, senza alcun impegno economico da parte del Comune, che si è limitato a patrocinare e ad ospitare la manifestazione, organizzata dalla società ‘SpoletoProEvents’, attraverso la concessione di alcune aree e strutture comunali”. Il beneficio maggiore per la città di Norcia, sempre secondo l’assessore, è piuttosto da valutare in termini di rapporti commerciali e di marketing intrattenuti con le delegazioni delle nazioni partecipanti alla kermesse. “Dopo i proficui scambi intrapresi con l’Estonia nei mesi scorsi – prosegue il vicesindaco – in questi giorni abbiamo avuto l’opportunità di allacciarne degli altri con Paesi come la Croazia, che tra l’altro sarà presente con un proprio stand alla prossima edizione di Nero Norcia”.  E proprio in questo contesto si inserisce il protocollo d’intesa che, nel corso della manifestazione, è stato firmato tra i Comuni di Norcia, Andria e Ascoli Piceno, la Regione di Medimurska Zupanija (Croazia), l’ente turistico statale del Messico e le Camere di Commercio italiane a Dubai e a Città del Messico. Il protocollo prevede l’avvio di un percorso di interscambio di natura culturale e didattico, sociale, sportivo-ricreativo, turistico, commerciale e persino artistico-cinematografico, con la possibilità di organizzare anche concerti, mostre, corsi di lingua e manifestazioni sportive. L’accordo servirà ad accrescere le presenze turistiche nelle città e nei rispettivi territori, a migliorare l’accoglienza e i servizi turistici di base, ad incrementare le presenze nelle strutture della ristorazione e del commercio, a creare collaborazioni con soggetti pubblici e privati (agenzie viaggio, associazioni di operatori, associazioni culturali, ambientali, cral), ad avviare e consolidare relazioni commerciali tra le aziende.

Pin It on Pinterest