Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Barberini alla Zona Sociale 6: “Concrete possibilità di intervento per i Servizi Sociali”

Barberini 1 (2) Barberini 1 (3)

Al via le misure di contrasto alla povertà con il SIA

NORCIA – Nei giorni scorsi l’assessore regionale Luca Barberini ha incontrato a Norcia i sindaci, gli assessori ai Servizi Sociali ed i funzionari della Zona Sociale n. 6 della Valnerina. Con l’assistenza della dottoressa Serenella Tasselli, funzionario responsabile del SIA per la Regione Umbria, ha illustrato nel dettaglio i termini, i tempi e le opportunità concesse dal Piano Nazionale di Contrasto alla Povertà per l’attuazione delle misure del SIA (Sostegno per l’Inclusione Attiva).

L’assessore ha snocciolato tutti i numeri: il Piano Nazionale prevede 750 milioni di euro nel 2016 ed 1 miliardo di euro per il 2017 e 2018. Alla Regione Umbria andranno oltre 8 milioni di euro nel 2016 e 11 milioni di euro nel 2017 e 2018. Alla Zona Sociale n. 6, 115 mila euro nel 2016 e 154 mila euro nel 2017 e 2018. Secondo i calcoli degli Uffici regionali, potranno essere prese in carico, con questa misura, oltre 90 famiglie.

“Il SIA – ha proseguito l’Assessore Barberini – sarà accompagnato da ulteriori misure regionali che consentiranno di ampliare la platea degli aventi diritto rispetto ai criteri nazionali, fino ad un ISEE di € 6.000 e, finalmente, di ricostituire anche se solo per il triennio del Piano, un primo nucleo dell’Ufficio della Cittadinanza. L’assessorato – ha illustrato – ha istituito una cabina di regia regionale e locale ed un tavolo del sociale a cui verranno chiamati a partecipare tutti gli assessori ai Servizi Sociali dei Comuni Capofila delle Zone Sociali. Tale tavolo potrà assumere anche un ruolo attivo nell’ambito dei prossimi bandi del Fondo Sociale”.

“La presentazione della domanda di ammissione ai benefici – dichiara Giuseppina Perla, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Norcia – è prevista già a partire dal 2 settembre per i fondi nazionali e dalla metà di ottobre per quelli regionali, attraverso la compilazione di una semplice domanda predisposta dall’INPS, che prenderà in considerazione la situazione dell’intero nucleo familiare. L’erogazione dei contributi, dopo una valutazione da parte di un equipe multidimensionale, avverrà in tempi brevi attraverso il rilascio di una carta PostePay emessa da Poste Italiane, partner ufficiale del progetto. Le somme accreditate potranno essere spese per beni di prima necessità, medicinali, cure mediche, ecc.” . “Tutte le prime informazioni relative all’accesso alle misure di sostegno – conclude l’assessore Perla – saranno reperibili sul sito del Comune di Norcia (e nei rispettivi canali social) e dei comuni della Zona Sociale, dove è disponibile anche un breve video informativo/esaustivo realizzato dalla Regione Umbria. In termini brevissimi verrà istituito, in collaborazione con l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Fusconi-Lombrici-Renzi”, il cui presidente era presente alla riunione, l’ormai non più procrastinabile servizio di segretariato sociale”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Norcia Nicola Alemanno e dagli altri sindaci presenti per il lavoro svolto dall’assessorato regionale. “E’ stata la prima volta – ha detto Alemanno –  che le istanze prodotte dall’Assemblea dei sindaci della Valnerina sono state recepite in toto. L’assessore Barberini, dimostrando di essere entrato concretamente nel cuore dei problemi della Valnerina come già in occasione della vicenda Aree Interne, ha nuovamente interpretato al meglio le molteplici esigenze espresse, facendo finalmente intravedere, per le famiglie in difficoltà, una prospettiva positiva per il prossimo futuro ”.

La presentazione dell’Assessore Barberini

Pin It on Pinterest