Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

La mostra di Dell’Amico prorogata fino a fine giugno

catalogo Dell Amico

Le opere dell’artista perugino esposte al Museo della Castellina e in un apposito catalogo, presentato nei giorni scorsi

NORCIA – Continua a ricevere grandi apprezzamenti e a registrare numerose visite la mostra dell’artista perugino Carlo Dell’Amico “L’anima che perse la memoria”, inaugurata lo scorso 16 aprile e ospitata a Norcia, al piano nobile della Castellina, la corte cinquecentesca del Vignola che accoglie anche opere medievali e rinascimentali della collezione Massenzi e reperti archeologici romani. La mostra di Dell’Amico, curata da Claudia Bottini (storica dell’arte e presidente dell’associazione Progetto Arte, che gestisce il museo nursino), in stretta collaborazione con il Comune di Norcia e il direttore del Museo Maria Angela Turchetti, e patrocinata dal Comune di Perugia, dalla Provincia di Perugia, dalla Regione Umbria e dall’Accademia di Belle Arti di Perugia, sarà prorogata fino alla fine di giugno. Tutte le opere dell’esposizione sono contenute e illustrate anche all’interno di un catalogo, acquistabile presso lo stesso museo. Titolo del catalogo è: “Carlo Dell’Amico: L’anima che perse la memoria”, di 242 pagine, edito da Add-Art di Spoleto, con testi in inglese e in italiano di Claudia Bottini, Antonella Pesola e un’introduzione dell’artista stesso. Il catalogo è stato presentato sabato scorso dall’architetto Maria Carmela Frate, da anni impegnata nel campo del restauro dei beni architettonici monumentali e nel recupero del patrimonio architettonico con valenza storica, già presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Perugia, alla presenza del sindaco Nicola Alemanno e dell’assessore alla cultura Giuseppina Perla. “E’ un libro-catalogo – spiegano dall’associazione – che racconta l’opera di Dell’Amico attraverso gli appuntamenti principali degli ultimi trent’anni del suo lavoro fino a giungere alla mostra della Castellina. Contiene immagini elaborate dall’artista delle opere e della mostra, tipiche del suo percorso editoriale, e nel caso particolare relaziona gli spazi cinquecenteschi del Vignola, i simboli, le opere storiche e archeologiche della collezione, alla sua ricerca contemporanea”.

 

Per informazioni:

MUSEO LA CASTELLINA

Piazza San Benedetto, 06046, Norcia (PG)

tel. +39 0743 828711 0 303 | info@museolacastellina.it

www.museolacastellina.it

fb e tw

Pin It on Pinterest