Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Cultura in tutte le sue declinazioni nel week-end appena trascorso a Norcia

mostra Dell Amico 1 convegno Rotary 1

P1070231 concerto Cipriani 1

All’inaugurazione di una mostra artistica in Castellina hanno fatto seguito un convegno sull’etica benedettina, un concerto del Maestro Cipriani e uno spettacolo teatrale al Civico

NORCIA – E’ stato un fine settimana a tutta cultura quello appena trascorso a Norcia. Tutto ha avuto inizio in Castellina, sede del museo civico e diocesano, dove sabato pomeriggio è stata inaugurata la mostra dell’artista Carlo Dell’Amico “L’anima che perse la memoria”, curata da Claudia Bottini, presidente di “Progetto Arte” (Associazione che gestisce lo stesso museo). Ad inaugurare le opere dell’artista perugino erano presenti, tra gli altri, il sindaco Nicola Alemanno, l’assessore comunale alla cultura Giuseppina Perla e la direttrice del circuito museale nursino Maria Angela Turchetti. Dalla rocca cinquecentesca del Vignola si è quindi passati presso il palazzo comunale, dove il Rotary Club Norcia San Benedetto ha promosso una conferenza di approfondimento culturale sul tema: “L’etica benedettina come valore fondante del bene comune”. “E’ importante parlare di etica benedettina – ha detto il sindaco Alemanno dopo i saluti introduttivi del presidente del Rotary nursino Lelio Palla – considerandola non come qualcosa di etereo ma come qualcosa di concreto, presente nella vita di tutti i giorni. Nella concezione benedettina – ha detto – questa è calata soprattutto nel lavoro, che San Benedetto invita a svolgere sempre con rettitudine e responsabilità”. Sono quindi seguiti, come da programma, gli interventi di Massimo Massi Benedetti e quelli dei due relatori principali: l’anima della realtà benedettina nursina, il priore del monastero Padre Cassian Folsom, e l’imprenditore e consulente d’azienda, nonché docente all’Università Carlo Cattaneo Massimo Folador. Padre Cassian Folsom ha centrato l’attenzione sulla definizione di Bene Comune nella regola di San Benedetto. “Più che di bene comune – ha detto il priore – nella sua Regola San Benedetto parla di ‘vita eterna’, di “Regno’ e di ‘Amore di Cristo’. In tal senso, il bene comune è il fine ultimo della vita monastica”. Massimo Folador, invece, ha illustrato come l’etica benedettina può essere tradotta e applicata in azienda. “Organizzare e gestire un’impresa secondo valori etici – ha evidenziato – produce profitti difficilmente raggiungibili utilizzando i classici canoni del capitalismo, in particolar modo riguardo alla qualità dei beni prodotti e alla prospettiva di una vita florida dell’azienda stessa”. La due giorni organizzata da Comune e Rotary Club Norcia è proseguita anche nella giornata di domenica, con un emozionante concerto pianistico del maestro Stelvio Cipriani, socio onorario del Rotary Club Norcia San Benedetto. Il maestro Cipriani ha voluto personalmente offrire il concerto per sostenere il progetto del Rotary Campus per Disabili che, giunto alla sua quarta edizione, anche quest’anno si svolgerà a Norcia dal 10 al 16 giugno prossimi.

Pin It on Pinterest