Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Fine settimana nel segno dell’”etica benedettina”

locandina Rotary 16 aprile locandina Rotary Concerto Cipriani

Il punto su questo valore fondante grazie al Rotary Club Norcia San Benedetto

NORCIA – Sarà ospitata presso la Sala del Consiglio Maggiore del palazzo comunale di Norcia, sabato 16 aprile alle ore 16,30, la conferenza promossa dal Rotary Club Norcia San Benedetto dal titolo “L’etica benedettina come valore fondante per il bene comune”. Dopo i saluti del sindaco Nicola Alemanno, del presidente del Rotary Norcia Lelio Palla e del Governatore del Distretto 2090 del Rotary International Sergio Basti, i lavori, coordinati da Massimo Massi Benedetti, saranno incentrati sulle relazioni di padre Cassian Folosm, priore della basilica di San Benedetto in Norcia, e Massimo Folador, imprenditore e consulente aziendale. L’iniziativa, finalizzata a rinnovare il patto di amicizia con l’associazione degli Umbri a Roma (siglato per la prima volta nel 2012), farà il punto sull’importanza e sull’attualità dell’insegnamento del Santo dell’”Ora et Labora”. “A poca distanza dalle celebrazioni benedettine  – afferma il sindaco Alemanno – si torna a parlare di un tema molto caro alla nostra città. Sono grato al Rotary di Norcia per questa scelta e per il coinvolgimento degli illustri relatori che, con le loro testimonianze, metteranno l’accento sui tanti aspetti dell’opera benedettina da cui tutti, nel quotidiano, dovremmo saper prendere spunto. San Benedetto – sottolinea – è l’uomo del concreto e del possibile. Conosce la fragilità e le debolezze dell’essere umano e non si fa illusioni, ma con la sua ‘Regola’, frutto di una grande intuizione, getta le basi del vivere comune, nel reciproco rispetto”. “Nel tempo – prosegue – insieme ai suoi monaci si è fatto promotore di un grande progetto di partecipazione e non di invasione; un progetto che ha cambiato la storia in maniera poderosa. I monaci hanno innanzitutto dato risposte alle necessità primarie dell’uomo e alla proclamazione ideale dei principi hanno fatto seguire sempre gesti e opere compiute. Esperienze di pace e di amore e non programmi politici, che hanno segnato ogni ambito della vita umana, nella cultura, nel lavoro, nella medicina e nella botanica. E poi c’è l’organizzazione del monastero, di cui dovremmo far tesoro nelle nostre attività lavorative. San Benedetto – spiega – vi pone al centro il monaco. Ad ognuno assegna un incarico preciso, secondo una scala gerarchica ben definita dove i ruoli sono parimenti importanti e, al tempo stesso, invita tutti al supporto reciproco, nel rispetto dell’umanità di ciascuno”.

L’iniziativa rotaryana proseguirà anche nella giornata di domenica, con la Santa Messa in basilica alle ore 10 e, alle ore 12, il concerto del maestro Stelvio Cipriani, sempre nella sala del Consiglio Maggiore del palazzo comunale, a sostegno del progetto rotariano Rotary Campus Disabili 2016 che si svolgerà sempre a Norcia a metà giugno.

Pin It on Pinterest