Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Nero Norcia 2016, la 53ma Mostra Mercato del tartufo nero parte dalla “legalità”

legalità-e-sviluppo

Sarà il tema portante di domani (26), giornata inaugurale della kermesse

NORCIA – La qualità passa anche attraverso la legalità. Partirà proprio da questo assunto il viaggio della 53ma Mostra Mercato nazionale del tartufo nero pregiato di Norcia, in programma da domani (venerdì 26) e articolato in due week-end. La sei giorni dedicata al pregiato tubero aprirà proprio con il convegno “Vivere nella legalità”, promosso dal Comune, in collaborazione con l’Omnicomprensivo “De-Gasperi-Battaglia” di Norcia e la locale tenenza dei carabinieri. L’appuntamento è al teatro civico, alle ore 10:30, alla presenza di qualificati relatori, tra i quali il sottosegretario al Ministero dell’Interno, onorevole Gianpiero Bocci, il vice comandante dell’Arma dei carabinieri, generale Vincenzo Giuliani, il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri e il procuratore della Repubblica di Spoleto Alessandro Giuseppe Cannevale. “Il convegno di domani – spiega il sindaco di Norcia Nicola Alemanno – rappresenterà la sintesi di un processo educativo sulla legalità, iniziato mesi fa con i nostri studenti per volontà della dirigente scolastica del ‘De Gasperi-Battaglia’ Rosella Tonti e del comandante della Tenenza di Norcia Enrico Alfano. Un processo che è stato partecipato da illustri personaggi venuti a Norcia proprio per trasmettere preziose testimonianze sull’argomento; ultime quelle della medaglia d’oro al valor militare, tenente colonnello Gianfranco Paglia”. E l’impegno a promuovere politiche attive di educazione alla legalità, non solo tra i giovani, sarà preso ufficialmente da tutti i Sindaci della Valnerina sempre domani, nel pomeriggio alle ore 15:30, presso la Sala del Consiglio Maggiore del palazzo municipale, con la firma del “Protocollo di intesa sulla Legalità”. Il documento, che oltre agli Enti locali della Valle del Nera chiama in causa la Prefettura della Provincia di Perugia, è già stato approvato dalle giunte municipali interessate. La sua sottoscrizione avverrà alla presenza del sottosegretario Bocci e del Prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro, quest’ultimo per la prima volta a Norcia dopo la sua nomina. Scopo dell’operazione sarà quello di creare una vera e propria “rete di legalità” tra le amministrazioni comunali “per contrastare e prevenire – recita il protocollo – possibili infiltrazioni criminali e mafiose nell’economia, con particolare riguardo ai settori degli appalti e contratti pubblici, del commercio, dell’urbanistica e dell’edilizia, anche privata”.
“La legalità – sottolinea il sindaco Alemanno – è un valore fondamentale della vita quotidiana e un obbligo che deve caratterizzare l’azione amministrativa, il terreno necessario per il normale svolgimento delle attività economiche e della vita associata. La legalità – rimarca – è il valore sul quale costruire tutto il nostro lavoro e l’adesione al Protocollo predisposto dalla Prefettura di Perugia è un passo importante in questa direzione. Ringrazio Il sottosegretario Bocci per averlo voluto e per aver coinvolto tutti i Comuni della Valnerina”. Il Protocollo impegnerà concretamente queste municipalità a garantire la correttezza, la trasparenza e l’efficienza dell’azione amministrativa, attraverso l’individuazione di strumenti di controllo e di verifica. Nello specifico – per citare alcune delle azioni previste – la Prefettura e i Comuni si impegneranno a: concordare e a porre in essere mirate azioni di vigilanza affinché, ad esempio, nell’assegnazione e nell’esecuzione degli appalti pubblici venga garantito il pieno e incondizionato rispetto delle leggi e della sicurezza sui luoghi di lavoro; ad acquisire autocertificazione antimafia per ogni singolo atto concessorio in materia di edilizia privata e per tutti gli interventi attinenti attività produttive ed insediamenti in aree industriali ed artigianali; ad implementare e finalizzare i controlli nel settore del commercio al fine di intercettare eventuali fenomeni di riciclaggio, usura ed estorsione; … Non manca anche l’impegno a contrastare eventuali fenomeni di irregolarità o sfruttamento dell’immigrazione.

Pin It on Pinterest