Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Campionati Italiani di scherma under 23, presentato il programma

tavolo conferenza 1 Tortora_Di Bartolomeo_Altavilla_Marella

A Norcia dal 6 al 7 febbraio con oltre 500 atleti in pedana, a caccia del titolo tricolore

NORCIA – Sarà Norcia “City Partner FIS” ad ospitare, sabato 6 e domenica 7 febbraio 2016, i Campionati Italiani di scherma under23. Il programma della manifestazione è stato presentato questa mattina proprio a Norcia, nel corso di una conferenza stampa organizzata presso il palazzo comunale, alla quale hanno preso parte il vicesindaco e assessore al turismo Pietro Luigi Altavilla, il Consigliere Nazionale della Federazione Italiana Scherma Vincenzo De Bartolomeo, il delegato regionale umbro FIS Giovanni Marella e il presidente dell’Accademia Scherma di Spoleto ASD Andrea Tortora (promotore dell’evento).
“E’ un piacere per la nostra città – ha esordito il vicesindaco Altavilla – essere una ‘city partner’ della Federazione. Qui, ormai – ha fatto notare – gli atleti della scherma, a cominciare dalla pluricampionessa Vezzali, si sentono a casa loro. Voglio sperare che questo legame con la Federazione prosegua anche nei prossimi anni, anche con manifestazioni di questa portata, belle sia dal punto di vista sportivo che turistico”. Ad illustrare più in dettaglio la portata dei Campionati e i vari appuntamenti di questo fine settimana ci ha pensato invece il Maestro Tortora. “Gli ‘under23’ – ha detto – rappresentano il futuro prossimo della scherma italiana: atleti che hanno appena lasciato le categorie giovanili ed iniziano a bussare con insistenza ed a forza di risultati alle porte delle Nazionali. La due giorni – ha precisato – catalizzerà a Norcia oltre 500 atleti provenienti da tutta Italia, un vero e proprio record per questa competizione che, da quando è stata istituita, non aveva mai visto tanta adesione ed iscrizioni. Ciò rappresenta – ha rimarcato Tortora – non solo la crescita del valore della categoria e quindi del titolo italiano in palio, ma anche l’azione attrattiva dell’Umbria e di Norcia in particolare che fa della ricettività e dell’accoglienza un vero e proprio elemento distintivo ed apprezzato”. E se l’evento porterà nella città di San Benedetto 500 atleti, il triplo saranno di fatto le persone registrate per l’intero indotto. “Sulle 24 pedane installate nella struttura sportiva dello Sporting Hotel Salicone di Norcia – ha proseguito il Maestro Tortora – saliranno alcuni dei nomi che, già dalla fine dei Giochi Olimpici di Rio2016, saranno importanti frecce nella faretra della scherma azzurra, pronte a scoccare verso Tokyo2020. Norcia avrà quindi l’occasione, per due giorni, di scrutare nel futuro della scherma italiana, tuffarsi nel domani che ci si augura possa continuare nel solco aureo tracciato dalla storia della disciplina olimpica più medagliata dello sport italiano”.
Sull’importanza dei Campionati di Norcia, più in generale del movimento schermistico in Umbria, si è invece soffermato il delegato umbro della Federazione Marella. “In Umbria – ha sottolineato – contiamo ben sette società operanti su tutto il territorio, con sede a Terni, Foligno, Orvieto, Perugia, Spoleto e Norcia e Castel Ritaldi. E grazie alla Federazione la nostra regione ha ospitato e sta per ospitare appuntamenti di assoluto rilievo; oltre ai prossimi Campionati di Norcia, ricordo l’appuntamento con i cadetti di spada a Terni (del 9 e 10 gennaio scorsi) e la terza prova master a Nocera Umbra (del 16 e 17 gennaio u.s.). Poi avremo a Foligno il grand Prix kinder + sport Under 14 a squadre di spada (20 e 21 febbraio) e ancora a Norcia, il 28 e 29 maggio, i campionati italiani giovanili a squadre miste. In Umbria questa specialità sportiva non è solo produttiva, pensiamo ai giovani atleti Alessio Foconi e Andrea Santarelli, ma anche radicata nel tempo: a Terni è presente da settant’anni”.
“Dietro a questi Campionati – ha concluso il Consigliere De Bartolomeo – c’è un progetto che abbiamo portato avanti con determinazione e impegno. Siamo stati i primi, in tutto il mondo, a creare questa speciale categoria anagrafica degli ‘under 23’, oggi riconosciuta a livello internazionale. E in Italia oggi si organizzano ben tre manifestazioni dedicate a questa fascia di età. Agli atleti che domenica saliranno sul podio – è stato il suo invito – facciamo firmare uno dei manifesti realizzati per l’occasione. Nel 2020, a Tokyo, scopriremo se Norcia ha portato fortuna”.
Il programma dell’evento inizierà sabato 6 febbraio con la prova più numerosa: quella di spada maschile che prenderà il via alle 9.00. Alle 11.00 sarà la volta della gara di fioretto femminile, mentre alle 14.00 è programmato l’appello in pedana per la prova di fioretto maschile.
La giornata di domenica inizierà alle 9.00 con il via alla gara di spada femminile, quindi alle 11.00 scatterà quella di sciabola maschile, per poi concludere alle 14.30 con l’inizio della prova di sciabola femminile.
Al termine della conferenza non sono mancati i ringraziamenti a tutti gli sponsor della manifestazione, in particolare Bianconi Ospitalità e il Consorzio Umbria Sport & Action.