Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

In memoria delle vittime di Parigi

palazzo comunale francese

Palazzo municipale illuminato dal tricolore francese e Marsigliese in apertura dei lavori del Consiglio Comunale

NORCIA – Anche Norcia, la città natale di San Benedetto, Patrono d’Europa, esprime il suo dolore e recita la sua preghiera in memoria delle vittime dei tragici attentati terroristici di venerdì scorso a Parigi. Lo fa attraverso le parole dei suoi cittadini e dei suoi amministratori ma anche attraverso gesti di solidarietà e simboli di profonda amicizia. Questo pomeriggio, prima della seduta del Consiglio Comunale, il palazzo municipale, per volere dell’amministrazione comunale, è stato illuminato dai colori della bandiera francese per non far prevalere l’oscurità che ha avvolto in queste ore dolorose Parigi e che rischia di diffondersi in tutte le città europee. E sempre in segno di vicinanza al popolo francese, ma anche ai familiari della connazionale assassinata al Bataclan, i lavori dell’assise cittadina programmati per quest’oggi, sono stati aperti da un minuto di raccoglimento e da un omaggio alla Marsigliese, l’inno nazionale francese. “Occorre reagire al clima di impotenza e di rassegnazione alla violenza, prodotto dagli orribili attentati nella capitale francese”, ha detto il sindaco Nicola Alemanno nelle comunicazioni. “Anche da una piccola ma significativa comunità come Norcia – ha aggiunto – possa alzarsi lo sdegno e l’indignazione contro questi barbari e sciacalli dell’umanità. Quella che stiamo vivendo non è guerra, dove le parti sono consapevoli di essere armate, ma una situazione ben più grave. Occorre ricercarne le ragioni e tornare a difendere i valori della nostra più profonda identità, il nostro essere europei ed italiani, senza se e senza ma. Oggi più che mai è importante dare segnali forti per fermare questa deriva relativista che sta permeando ogni nostra azione. Ed è necessario prendere atto che questa situazione non può essere risolta con il sistema ordinario. Servono misure eccezionali; serve l’azione di tutte le potenze mondiali. E’ con questo spirito – ha affermato – che voglio chiedere all’intero Consiglio Comunale di dare mandato alla Conferenza dei Capigruppo di approvare un ordine del giorno per illuminare la croce di Monte Patino; è una proposta che ho fatto anche in seno all’assemblea dell’ANCI affinché tutti i Comuni italiani, nel periodo natalizio e pasquale, possano fare altrettanto”. Alle parole del sindaco si sono unite quelle del Capogruppo di “Cambiare insieme il Futuro” Francesco Filippi che, condannando senza equivoci gli atti di Parigi, “atti di guerra a tutte le democrazie”, ha anche sottolineato la necessità di salvaguardare il popolo italiano. La proposta del primo cittadino è stata quindi accolta all’unanimità.