Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Ossigeno all’impiantistica sportiva. La Regione stanzia 87mila euro per il tennis coperto di Norcia

Cristina SENSI 03

Il vicesindaco Sensi: “Grazie a questo finanziamento potremo restituire alla città una struttura più adeguata e funzionale, incrementando al contempo la pratica delle attività sportive, per le quali Norcia gode di una fama a livello nazionale”

NORCIA – La città di San Benedetto sempre più proiettata verso la promozione e lo sviluppo delle attività sportive. Nel BUR della Regione Umbria del 21 gennaio scorso, Norcia risulta terza in graduatoria (su quattordici Comuni ammessi e su un totale di 40 Comuni partecipanti) nel programma attuativo di intervento per l’impiantistica sportiva del 2014, con l’assegnazione di un contributo pari a 87 mila euro. “La proposta progettuale che ha ottenuto il finanziamento – spiega il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Cristina Sensi – riguarda l’adeguamento normativo e funzionale dell’esistente palazzetto destinato al calcio a 5 e al tennis coperto, nonché del limitrofo campo di bocce, sul quale potrebbero essere ospitati anche campionati di livello nazionale”. Nello specifico, “il progetto che è stato approvato dalla Regione – spiega la Sensi – consisterà nell’ampliamento dell’attuale impianto del tennis coperto, attraverso la creazione di due corpi di fabbrica, posti in adiacenza all’esistente. Questa soluzione permetterà la realizzazione di gradinate per il pubblico e un potenziamento degli stessi spogliatoi, per renderli fruibili sia alla locale squadra di calcio a 5, che milita in serie B del campionato nazionale di categoria e che attualmente non dispone di adeguata struttura per lo svolgimento delle partite, sia ai giudici di gara, che potranno accedere all’area di gioco tramite un accesso dedicato. Sono previsti anche interventi per l’adeguamento in materia di barriere architettoniche e di uscite di sicurezza ma anche la copertura e la chiusura del campo di bocce in modo da consentirne la fruibilità nel corso dell’intero arco dell’anno. Sarà inoltre realizzato uno spazio ricreativo, fruibile sia dagli spettatori alle manifestazioni che dai gruppi locali”. Insomma, una vera e propria boccata di ossigeno per il patrimonio impiantistico sportivo nursino, che potrà presto vantare un’altra struttura di eccellenza. “Tutti gli adeguamenti e le migliorie che saranno apportati al palazzetto – prosegue la Sensi – andranno a beneficio anche degli stessi istituti scolastici, che potranno servirsene per le loro attività, degli albergatori e delle associazioni sportive, che potranno organizzare manifestazioni di carattere nazionale”.