Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Domani a Norcia l’inaugurazione dell’ampliamento della Collezione storico-artistica “Massenzi”

Locandina collezione Massenzi

NORCIA – Si inaugura a Norcia domani (26 agosto), alle ore 17,00 presso la Sala del Consiglio Maggiore e alle 18,30 presso il museo della Castellina, il 3° ampliamento espositivo della collezione storico-artistica “Massenzi”, donata nel 2000 dal cav. Evelino Massenzi al Comune di Norcia. Come noto, la collezione si compone di circa 50 pezzi di interesse storico-artistico e di 400 reperti archeologici, rappresentando una delle raccolte private più importanti dell’Umbria e, dall’anno della sua prima esposizione (2002), un forte punto di attrazione turistico-culturale per chi visita Norcia.
L’organizzazione dell’ampliamento espositivo si deve all’associazione Archeonursia (gruppo Archeologico Nursino) che quest’anno compie 13 anni di attività nel campo della salvaguardia, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale locale. Con tale inaugurazione il Consiglio Direttivo dell’Associazione intende ricordare, a due anni e mezzo dalla sua scomparsa, il generoso benefattore Cav. Evelino Massenzi.
Alla conferenza di presentazione e alla cerimonia inaugurale, a cui parteciperanno il Sindaco di Norcia Nicola Alemanno, il Soprintendente ai Beni Archeologici dell’Umbria dott. Fabio De Chirico, il funzionario di zona della Soprintendenza dott.ssa Margherita Romano, l’assessore alla Cultura Giuseppina Perla, il direttore del Circuito Museale dott.ssa Maria Angela Turchetti ed il Presidente di Archeonursia dott.ssa Anna Rita Bucchi,saranno presenti anche gli eredi di Evelino Massenzi, amici di famiglia, i soci di Archeonursia e appassionati di cultura locale e numerosi turisti che nelle passate serate hanno partecipato alle visite guidate a Norcia “Underground” organizzate dall’associazione nell’ambito delle iniziative estive. Nello specifico, l’attuale allestimento espositivo aggiunge alle statue in terracotta policroma già esposte nel museo della Castellina (un’”Annunciata” di Jacopo della Quercia – XV sec. – e la statua fittile di San Francesco di scuola fiorentina – XVI sec.) splendide tempere su tavola raffiguranti San Francesco e Santa Chiara, di scuola umbro-marchigiana (XIV secolo), un San Sebastiano – opera di Cristoforo di Jacopo di Marcucciora (1471), un Cristo crocifero di probabile scuola tedesta (sec XV-inizi XVI) ed una statua lignea di Madonna in trono di impianto tardo duecentesco (sensibilmente modificata nel XVI secolo).
Archeonursia si è fatta tramite per la raccolta di fondi provenienti da sponsor privati – HF Holidays (UK), Marcella Adriani Borboni (Foligno), Soggiorno Estivo TELECOM Italia, Sandra Cristofori e Larry Hackman (USA), Associazione ex allievi Accademia Militare di Modena – che hanno voluto affiancare l’associazione a sostegno del Circuito Museale Nursino. L’associazione ha anche provveduto a sostenere le spese di un restauro d’urgenza per l’esposizione delle opere, resosi necessario a seguito della lunga giacenza dei materiali nei depositi, al cambio del sistema di illuminazione di alcune vetrine e delle sale espositive, dotate di luci a LED che riducono i consumi energetici ed i costi di manutenzione.
“L’allestimento – sottolinea l’assessore alla cultura Giuseppina Perla – vuole segnare un passo significativo dell’Amministrazione nella valorizzazione del Circuito Museale Nursino, migliorando la fruizione pubblica di una delle collezioni più importanti tra quelle ospitate nel Museo della Castellina e lavorando in stretta sinergia con le Soprintendenze di settore e le associazioni di volontariato, che da sempre rappresentano un prezioso punto di riferimento nel coadiuvare le Istituzioni pubbliche nella tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale territoriale”.

Pin It on Pinterest