Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Domani la Fiaccola Benedettina dal Papa

tedofori Norcia

E il 20 marzo a Norcia, per l’avvio delle solenni celebrazioni, è atteso il ministro all’Istruzione Stefania Giannini

NORCIA – Dopo il suo viaggio a Zagabria, dove le delegazioni di Norcia, Subiaco e Cassino sono state ricevute dalle massime autorità croate, tra le quali lo stesso presidente della Repubblica Ivo Josipovic, dal sindaco e dall’arcivescovo di Zagabria, rispettivamente Milan Bandic e il Cardinale Josip Bozanic, oltre che dall’ambasciatore  d’Italia Emanuela D’Alessandro, la Fiaccola benedettina “Pro Pace et Europa Una” domani sarà accolta e benedetta in Vaticano da Sua Santità, Papa Francesco, in occasione dell’udienza settimanale. Per la prima volta al cospetto del nuovo Papa, il luminoso simbolo spirituale del santo Patrono d’Europa tornerà a ribadire la sua missione in nome della pace e della solidarietà dei popoli di tutte le Nazioni. E quest’anno lo farà in maniera più solenne, se si considera la speciale ricorrenza del 50° anniversario della proclamazione di San Benedetto, da parte di Papa Paolo VI, a “Patrono principale d’Europa”. Oltre che dalle delegazioni delle città benedettine del Lazio, la Fiaccola sarà accompagnata a Roma da un nutrito gruppo di nursini, guidato dal sindaco di Norcia Gian Paolo Stefanelli e dall’Arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo. Insieme a tutti loro, ovviamente, non mancherà il gruppo dei tedofori a scorta della Fiaccola.

La benedizione della Fiaccola da parte del Santo Padre anticiperà di un solo giorno le solenni celebrazioni a Norcia del 20 e 21 marzo. Giovedì la fiaccola sarà di ritorno non prima di aver attraversato le abbazie benedettine di Sant’Anatolia di Narco e di Sant’Eutizio a Preci. In attesa del suo ingresso trionfale in Piazza San Benedetto, dove ad accoglierla saranno presenti numerose autorità, tra le quali il Ministro all’Istruzione Stefania Giannini e l’ambasciatore croato presso la Santa Sede Filip Vucak, presso la Sala del Consiglio maggiore del palazzo comunale, alle ore 16, si terrà la conversazione sul tema: “Riscoprire la perenne attualità della Regola di San Benedetto”, a cura del prof. Sergio Bini, presidente dell’”Associazione italiana cultura per la qualità centro insulare”. La serata si concluderà, come da tradizione, con l’accensione del tripode ai piedi della statua di San Benedetto, i saluti istituzionali e lo spettacolo piromusicale.

Venerdì 21 marzo, invece, l’arrivo delle autorità è previsto per le ore 9,30 in piazza San Benedetto. Sono attesi, tra gli altri, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il prefetto della Provincia di Perugia Antonio Reppucci e il sindaco della città gemellata di Ottobeuren Bernd Schafer. Alle 10 prenderà il via la sfilata del Corteo Storico, con l’offerta dei “Pallii” da parte dei Castelli e dei Ceri da parte delle sei Guaite della città. Per l’intera giornata del 21, dalle 10 alle 18, è stata inoltre richiesta l’attivazione di un servizio filatelico temporaneo con annullo speciale. L’iniziativa, voluta per solennizzare la ricorrenza del 50° anniversario della proclamazione di San Benedetto a Patrono dell’intera Europa, avrà come location la sede comunale distaccata di Via Solferino.

 

Scarica l’intero programma delle Celebrazioni Benedettine 2014

Pin It on Pinterest