Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Il cordoglio del Sindaco per la scomparsa di Flavio Falzetti

Flavio Falzetti

“Un ragazzo che è stato simbolo della speranza e della solidarietà”

NORCIA – La scomparsa prematura di Flavio Falzetti, il ragazzo di Norcia che ha parlato e fatto parlare di sé in tutta Italia per la grande forza e la tenacia che negli ultimi quindici anni lo hanno sostenuto nella lotta contro la sua malattia (la “bestia” come lui la chiamava), ha gettato tutta la comunità nursina nel dolore e nello sconforto. Il primo cittadino, Gian Paolo Stefanelli, anche a nome della città, lo ricorda con queste parole: “La vita di Flavio è stata un percorso in salita fin dall’infanzia. La morte del papà poco più che trentenne per un linfoma simile al suo, quando lui aveva poco più di un anno, ha rappresentato solo l’inizio di una vita difficile, il cui ostacolo più grande è stato quello della malattia. Contro il suo manifestarsi implacabile ha sempre reagito con forza, sempre a testa alta, con la consapevolezza di poter uscire dal tunnel prima o poi. E questa straordinaria forza l’ha trasmessa ai suoi amici, soprattutto a chi si è trovato nelle sue stesse condizioni. A tanti, inevitabilmente prostrati a causa del suo stesso male, ha restituito la speranza e la voglia di vivere, ha dato uno stimolo importante per andare avanti e non arrendersi. Dalla sua esperienza personale ha sempre cercato di trarre un insegnamento, oltre che per se stesso, per gli altri. Lo ha fatto scrivendo libri, rilasciando interviste, partecipando a trasmissioni televisive e, ancora di più, nell’ambito di incontri presso alte sedi istituzionali. La sua battaglia e la sua instancabile comunicazione di coraggio sono state sempre un motivo di orgoglio per questa comunità, che oggi, insieme a Flavio, sembra veder svanire anche la speranza. Ma forse non è questo che avrebbe voluto. Dobbiamo far tesoro del suo insegnamento di vita, per il quale si è sempre speso con tanta amorevolezza e tanto orgoglio. E anche se oggi lui non c’è più, dobbiamo lottare al suo posto, vivere con il suo stesso spirito, saper guardare gli altri con i suoi stessi occhi della solidarietà”. E poi un pensiero ai familiari. “Sono vicino alla mamma, alle sorelle e ai suoi nipoti, che hanno avuto l’onore di amare e di essere amati da un figlio, un fratello e uno zio dalle virtù eccezionali; virtù che conserveremo  per sempre nei nostri cuori e che tenteremo di imitare nel nostro quotidiano. Ciao Flavio, resterai per sempre il nostro fuoriclasse di serie A!”

Pin It on Pinterest