Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Chiusura alla grande per “Nero Norcia”

D Alema con alcuni sindaci tartufo

Soprattutto nelle sue due ultime giornate la rassegna registra migliaia di presenze. Occasione propizia anche per imbastire ambiziosi progetti per il futuro

NORCIA – La 5oma edizione di Nero Norcia ha chiuso in bellezza il suo secondo week-end. Migliaia le presenze registrate, soprattutto nelle giornate di sabato e domenica, con il tutto esaurito nelle strutture ricettive e ricreative, compreso lo stand gastronomico del Comune, appositamente allestito presso il complesso monumentale di San Francesco. Sono andate alla grande anche le iniziative programmate, a cominciare dalla Mostra “Brancaleone da Norcia – mito, storia e fantasia”, allestita presso l’auditorium di San Francesco e inaugurata venerdì pomeriggio. La splendida rassegna di arti visive contemporanee, realizzate da artisti provenienti da ogni parte del mondo e ispirate alla figura di Brancaleone, e in generale alla figura e ai simboli del cavaliere, rimarrà aperta fino al prossimo 28 aprile e sarà cornice della prima edizione del “Premio Brancaleone 2013”, uno speciale riconoscimento ai “grandi” dello spettacolo e del cinema, che quest’anno sarà assegnato a Paola e ad Alessandro Gassman (la prima sarà a Norcia il 22 marzo prossimo) e alla vedova di Mario Monicelli Chiara Rapaccini. “Il progetto – ha spiegato il professor Alberto D’Atanasio – è nato un anno fa, parlando al telefono con Ugo Pagliai, compagno di Paola Gassman. L’idea – ha annunciato – è quella di fare di Norcia un laboratorio di recitazione e una fucina di nuovi attori”. E per sostenere il progetto, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale “perché questa città non è solo gastronomia – ha voluto sottolineare il Sindaco Gian Paolo Stefanelli – ma anche e soprattutto arte, storia e cultura”,  il prossimo anno saranno a Norcia Gigi Proietti, Stefania Sandrelli e Polo Villaggio. E se sul fronte culturale si prospettano grandi orizzonti, non meno importante sarà il riconoscimento che l’UNESCO attribuirà alla cultura tartufigena, quale “bene immateriale dell’umanità”. Per discutere su questo tema si sono ritrovati a Norcia sindaci e amministratori di tutte le Città italiane legate al pregiato tubero. Al loro incontro, promosso dall’Associazione nazionale “Città del tartufo”, ha preso parte anche l’ex Presidente del Consiglio dei Ministri Massimo D’Alema, che il primo cittadino di Norcia ha invitato ad essere “ambasciatore del tartufo nel mondo”. “Consideratemi di questa vostra squadra – ha detto D’Alema, accogliendo l’invito – perché sono convinto che il tartufo è un pezzo straordinario della qualità italiana, l’eccellenza che ci contraddistingue e ci rende unici dagli altri Paesi”.

Parallelamente alle iniziative culturali e di riflessione si sono articolate quelle di puro intrattenimento e divertimento. Grande riuscita hanno avuto le dimostrazioni degli antichi mestieri in Piazza Garibaldi, mentre in piazza Sergio Forti, lo spettacolo di Giorgio Verducci (sabato 2) che le performance di Max Paiella (domenica 3) hanno fatto il pienone. Direttamente da Zelig, l’esilarante ed eclettico comico milanese ha fatto rivivere sul palco di “Nero Norcia” i suoi personaggi più celebri, dal predicatore americano Padre Donovan al “giustiziere” con la mazza. Il suo spirito comico, spiegato nei diversi dialetti italiani, ha fatto da apripista all’esibizione di Paiella, ieri pomeriggio sullo stesso palco. Dalla trasmissione “Il Ruggito del Coniglio” di Radio 2, il comico, cantante e musicista romano ha regalato al numeroso pubblico presente uno spettacolo molto vario e coinvolgente, anche attraverso il riadattamento in chiave ironica di celebri pezzi della discografia italiana.

La giornata di ieri è stata anche una giornata di premiazioni: ai tre vincitori del 4° concorso fotografico “Scatti in Mostra” (Nicola Rossi di Benevento, Emanuela Mearelli di Perugia e Letizia Leoncilli di Norcia) e ai vincitori della gara attitudinale dei cani da tartufo, svoltasi ieri mattina su una tartufaia naturale.  

Pin It on Pinterest