Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Domani lutto cittadino per la scomparsa di Monsignor Curini

Rinviati i lavori del Consiglio Comunale e chiuse anche le scuole cittadine

NORCIA (31 maggio 2012) – Il Sindaco di Norcia Gian Paolo Stefanelli ha deciso di proclamare lutto cittadino per la giornata di domani, in occasione dei funerali di Monsignor Mario Curini, prematuramente strappato alla comunità nursina da una tragica fatalità: un episodio drammatico quanto inaspettato, che ha suscitato profonda commozione e unanime dolore non solo nella città di Norcia. “L’amministrazione comunale  – annuncia il primo cittadino – ha ritenuto doveroso interpretare il comune sentimento della popolazione, manifestare il dolore della comunità per questa grave perdita, anche in segno di rispetto e di solidarietà nei confronti della sua famiglia e dell’intera comunità ecclesiale”. Nella stessa ordinanza di proclamazione del lutto cittadino, il sindaco dispone anche la sospensione delle attività didattiche delle scuole cittadine per l’intera mattinata. Sulle facciate degli edifici pubblici le bandiere, listate a lutto, saranno esposte a mezz’asta mentre gli esercizi commerciali, in concomitanza del rito funebre, che avrà luogo nella concattedrale di Santa Maria alle ore 10,30, terranno le saracinesche abbassate. Negli uffici pubblici, al momento del suono delle campane a lutto, sarà inoltre osservato un minuto di silenzio. Nel testo dell’ordinanza un invito viene rivolto anche alle associazioni culturali e sportive della città, affinché rinviino tutte le iniziative e gli eventi ludici e ricreativi in programma per la giornata di domani. Sospesi anche i lavori del Consiglio Comunale, la cui seduta, convocata per domani, è stata rinviata a venerdì 8 giugno, sempre alle ore 15,00. “La nostra città e l’intera Diocesi di Spoleto-Norcia – afferma il sindaco Stefanelli – perde una guida pastorale autorevole e solida, una figura vigorosa, cordiale e vitale, con spiccate qualità umane e professionali, di grande altruismo, simpatia e spontaneità, ma anche schiettezza, concretezza e dedizione instancabile. Oggi, quanti lo hanno conosciuto non possono che ricordarne l’affabilità, la sua capacità di entrare in rapporto con le persone e di aver vissuto appieno la sua vocazione pastorale, con cuore aperto e sincera generosità. La sua missione, che lascia un segno indelebile nella storia della nostra comunità, resterà una testimonianza straordinaria di vita”. Ai funerali dell’amato arciprete è prevista la partecipazione di migliaia di persone, oltre cento prelati e sei vescovi a concelebrare la Santa Messa. Per permettere a tutti i fedeli di seguire lo svolgimento della cerimonia funebre, il Comune di Norcia, oltre alla logistica dei parcheggi, ha pensato all’allestimento di un maxi schermo in Piazza San Benedetto. “Don Mario – conclude Stefanelli – meritava questo ed altro. Non potremo mai ringraziarlo abbastanza per quanto realizzato in questa nostra comunità nei suoi ultimi dieci anni di prezioso servizio sacerdotale”.

Pin It on Pinterest