Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Briganti e banditi in mostra a Norcia

Venerdì 18 la presentazione di un libro e l’inaugurazione di una mostra iconografica sul tema

 NORCIA – Sulla scia delle manifestazioni celebrative del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’Amministrazione comunale di Norcia, in collaborazione con l’associazione culturale ternana “Il Punto”, ha organizzato due iniziative per il prossimo 18 maggio: la presentazione del libro di Giuseppe Pennacchia “Il fucile e la montagna” e, a seguire, l’inaugurazione della mostra sul brigantaggio: “Briganti in mostra. Dai bamboccianti alla domenica del Corriere”. Alla presentazione della pubblicazione, in programma presso la sala del Consiglio maggiore del palazzo comunale alle ore 11, prenderanno parte il sindaco Gian Paolo Stefanelli, l’assessore comunale alla cultura Franco Mirri e l’autore, scrittore e studioso del fenomeno del brigantaggio in Italia nonché docente di Igiene Ambientale presso l’Università La Sapienza di Roma. Durante l’incontro, il professor Pennacchia  si soffermerà sulle motivazioni, le ragioni e i coinvolgimenti sociali del fenomeno del banditismo in Italia (in particolare quello delle regioni centrali), anche con riferimenti alla biografia di alcuni dei banditi più famosi. La mostra iconografica sarà invece allestita presso il Museo Civico e Diocesano della Castellina con dipinti, disegni, acquerelli, stampe, riviste e libri dei secoli XIX e XX sul tema del brigantaggio “che ci permettono di recuperare la visione di un mondo antico fatto da uomini la cui esistenza è stata espulsa dal contesto sociale, ma che in esso rientra per parte della popolazione, quella più umile, che non si vergogna di recuperarla, sotto forma di rivincita dei figli della miseria contro il potere e le istituzioni avverse”. Come spiega l’assessore alla cultura Mirri, “le esposizioni vogliono essere un ulteriore canale di coinvolgimento di tutta la popolazione, per riflettere sui 150 anni della nostra Nazione. Inoltre sono un approfondimento della nostra storia, in particolare del periodo risorgimentale”. Lo stesso precisa che ci sarà il particolare “coinvolgimento delle scuole, sia medie che superiori, in pieno spirito di collaborazione”, come già avvenuto per altre iniziative, sempre legate al 150° anniversario dell’Italia unita. La mostra rimarrà aperta per tutto il mese di maggio.

Scarica la locandina

Pin It on Pinterest