Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Riconoscimento per due giovani sportivi del tiro a volo

Il Sindaco Stefanelli consegna a Mirko Amici e Leonardo Franceschini il distintivo del Comune di Norcia

 NORCIA – In vista del Campionato italiano di Tiro a volo, che si terrà a Capua dal prossimo sabato 10 marzo, nei giorni scorsi il sindaco di Norcia Gian Paolo Stefanelli ha voluto incontrare, presso il palazzo comunale, due giovanissimi promesse nursine di questa disciplina sportiva e, più in particolare, della fossa olimpica (in inglese “trap”): Mirko Amici e Leonardo Franceschini. I due atleti, tesserati con la Società di tiro a volo di Foligno, e allenati da Antonio Picone, si sono già distinti in diversi raduni nazionali e al campionato italiano del Cas (Centro avviamento allo sport) della Fitav, Federazione italiana tiro a volo, mostrando interessanti doti e lasciando ben sperare per i prossimi appuntamenti agonistici. Il primo cittadino, in segno di riconoscenza per l’impegno speso fino ad oggi, oltre che per i meritevoli risultati già raggiunti e per quelli a venire, ha voluto consegnare loro il distintivo del Comune di Norcia. “Sono fiero di ragazzi come voi – ha detto – perché sapete onorare la nostra città e portare degnamente il suo nome in giro per l’Italia. Norcia – ha aggiunto – è considerata una piccola capitale dello sport. Qui vengono in ritiro importanti e blasonate squadre calcistiche. Da diversi anni hanno scelto la città di San Benedetto anche le nazionali di scherma. Durante l’intero arco dell’anno la città vive di sport, indirettamente per l’arrivo da tutta la Penisola di team appartenenti a diverse specialità e, direttamente, attraverso la passione, l’impegno e il sacrificio di tanti giovani che nello sport trovano il modo di trascorrere, in maniera sana, il loro tempo libero. Voi – ha detto rivolgendosi ai due giovani tiratori – siete tra questi, seppure impegnati in una disciplina particolare che spero possa appassionare, proprio grazie alla vostra esperienza, anche altri vostri coetanei”. “Mi auguro che il vostro progetto sportivo, condiviso con sacrificio anche dalle vostre famiglie – ha concluso – possa essere riconosciuto e premiato, oltre che in questa sala, sui podi dei più importanti Campionati cui sarete invitati a partecipare”.

 

Pin It on Pinterest