Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Fondi post sisma del ’79, a Norcia assegnati oltre 2 milioni di euro

Grande soddisfazione del Sindaco e dell’Assessore Lucci: “Potremo liquidare tutte le pratiche finora aperte”

 NORCIA – Pioggia di euro a Norcia, da parte della Regione Umbria, per l’ultimazione degli interventi di ricostruzione post sisma ’79. La somma è di quelle consistenti, oltre due milioni di euro (2.025.903,65), come stabilito dalla stessa Giunta Regionale con proprio decreto n. 1652 del 29 dicembre 2011 (pubblicato sul BUR n. 6 l’8 febbraio scorso) nel quale si è preso atto delle somme residue accertate a seguito della conclusione degli interventi post sisma 1979 e succ. ed è stata stabilita la ripartizione dei fondi residui tra i Comuni, ai sensi dell’art. 18 della L.R. n. 26/82. Grande soddisfazione viene espressa sia dal primo cittadino Gian Paolo Stefanelli che dall’assessore all’urbanistica e ricostruzione Antonio Lucci. “Siamo davvero grati alla nostra Regione – afferma il sindaco – perché questo significativo contributo economico, contro quello stimato inizialmente di 900 mila euro, ci consentirà di chiudere un capitolo della ricostruzione della nostra città, rimasto aperto e incompleto da tanti anni”. “Di questi tempi, di notevole difficoltà per gli enti locali – gli fa eco l’assessore Lucci – questo contributo rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno per la nostra economia. Di certo, e di questo siamo particolarmente soddisfatti, ci consentirà di liquidare tutte le pratiche aperte: ben 68 interventi avviati da quei cittadini che, in tutto o in parte, hanno realizzato con fondi propri lavori di ristrutturazione dei propri immobili lesionati dal terremoto del 1979. A pochi mesi dal nostro insediamento – ricorda Lucci – abbiamo cercato di sbloccare i fondi e di definire tutte le problematiche connesse a questa annosa questione. Abbiamo anche sentito la necessità di disciplinare l’accesso agli stessi fondi e di definire i criteri di priorità per l’assegnazione dei finanziamenti. E questo perché i fondi originariamente previsti non sarebbero bastati a liquidare tutte le pratiche. Oggi la situazione è cambiata – annuncia con orgoglio. Pensiamo che tutti coloro che, a suo tempo, sono stati autorizzati dal Comune ad avviare i lavori di ristrutturazione potranno beneficiare dei fondi”. E l’Ufficio ricostruzione informa che tutti i cittadini interessati dovranno produrre, entro il giorno 8 aprile 2012, la documentazione necessaria per la determinazione del contributo e la liquidazione a saldo dello stesso. Si ricorda che l’ufficio è aperto il lunedì (dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 17), il martedì e il mercoledì (dalle 9,30 alle 10,30) e il giovedì (dalle 10,30 alle 13).

 

Pin It on Pinterest