Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Denuncia contro ignoti per il falso allarme procurato sabato su un presunto bimbo leucemico

NORCIA – L’Assessore ai servizi sociali del Comune di Norcia, Camillo Coccia, questa mattina ha sporto una denuncia-querela contro ignoti per il falso allarme procurato lo scorso sabato pomeriggio attraverso un sms di richiesta di aiuto, che ha mobilitato l’intera città di Norcia e non solo, gettando i più nello sconforto. Il testo dell’sms così recitava: “Giralo, per favore, bimbo 17 mesi necessita sangue gruppo B positivo leucemia fulminante … Riccardo Capriccioli. Fai girare l’sms per favore, è urgente … mi fido di te, invialo a tutti i tuoi numeri. E’ importantissimo”. Pochi minuti e l’sms ha raggiunto centinaia di contatti. Chi ha potuto, ha anche attivato i propri contatti su facebook, interessandosi del problema presso tutte sedi e le autorità competenti. E’ quanto ha fatto anche l’assessore Camillo Coccia, che ha prontamente contattato l’Asl. Ma una serie di controlli incrociati, dopo che la notizia aveva già trovato la massima diffusione, hanno dimostrato, solo in serata, l’infondatezza dell’allarme. Lo stesso assessore, dopo aver verificato l’inesistenza del numero telefonico indicato all’interno dell’sms, ha rilevato l’inesistenza di “Riccardo Capriccioli” nei registri dell’anagrafe. E così la denuncia. “E’ il minimo che si possa fare in questi casi – afferma l’assessore Coccia – per far sì che certi spiacevoli episodi non abbiano a ripetersi in futuro, a svantaggio di chi realmente ha bisogno di cure, di assistenza e di solidarietà”. Ora spetterà alle Forze dell’ordine individuare i responsabili e, qualora identificati, punirli in base alla legge.

Pin It on Pinterest