Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Nuove opere della “Massenzi” in Castellina

Domani (16 aprile), a conclusione della XIIIª Settimana della Cultura, l’inaugurazione del nuovo allestimento

NORCIA – La città di San Benedetto diventa sempre più fucina di iniziative e di eventi. Domani, mentre il centro storico sarà animato da “Biofest”, la nuova rassegna del biologico e dell’ambiente promossa da Provincia di Perugia e Comune, con l’allestimento di stand bio nel chiostro della Castellina, escursioni, visite guidate e una tavola rotonda alle ore 9,30, presso il Palazzo comunale, sul tema: “Biologico e Slow Tourism nel solco di San Benedetto”, si concluderà in bellezza anche la XIIIª Settimana della Cultura. Inaugurata lo scorso sabato dai festeggiamenti per il 150° dell’Unità d’Italia, con l’apertura al pubblico della mostra storico-documentaria: “Norcia tra Stato Pontificio e Regno d’Italia” (allestita e aperta al pubblico fino al prossimo 1 maggio nel complesso monumentale di San Francesco), la “settimana culturale” nursina chiuderà in maniera significativa, grazie al contributo dell’Associazione  Archeonursia – Gruppo Archeologico nursino e della famiglia Bucchi-Policastro, con la presentazione al pubblico di nuove opere della Collezione Massenzi, allestite presso il Museo della Castellina. “Saranno due – afferma la Presidente di Archeonursia Anna Rita Bucchi – le nuove opere che andranno ad arricchire il Museo. Si tratta – spiega – di un interessante candelabro etrusco in bronzo del V–IV sec. a.C., la cui esposizione è stata resa possibile grazie alla generosa donazione di una vetrina da parte della famiglia Policastro-Bucchi, originaria di Colle di Avendita, e di una statua di terracotta policroma del XVI secolo raffigurante San Francesco, che mostra la stigmate del costato. La statua, che presenta un alto livello qualitativo e cura nel dettaglio e di cui non si conosce l’autore, risale quasi sicuramente  ad un atelier toscano, probabilmente della zona di Firenze. La statua appartenente alla Collezione Massenzi viene oggi esposta grazie al contributo di Archeonursia, il cui consiglio direttivo ha deliberato all’unanimità di donare al Comune di Norcia l’allestimento espositivo dell’opera, per onorare i prossimi 105 anni del cav. Evelino Massenzi che a partire dall’anno 2000 donò al Comune di Norcia circa 400 pezzi della sua collezione archeologica e circa 50 pezzi della sua collezione storico-artistica. La statua di san Francesco viene esposta nella stessa sala del Museo che fino ad oggi ha ospitato un altro importantissimo pezzo della stessa Collezione”. L’iniziativa, realizzata con il supporto dell’Amministrazione Comunale, delle Soprintendenze ai Beni Archeologici e Storico Artistici dell’Umbria e della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria, sarà aperta da una conferenza di presentazione del nuovo allestimento museale presso la Sala dei Quaranta del Comune di Norcia, alle ore 11, a cui interverranno oltre alle Autorità comunali il Presidente di Archeonursia, Liliana Costamagna della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria, Paola Mercurelli Salari della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria e Maria Angela Turchetti, Direttore del Circuito Museale Nursino e funzionario della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana. Al termine della conferenza seguirà l’inaugurazione dei due nuovi allestimenti espositivi presso il Museo della Castellina.

Pin It on Pinterest