Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Sabato gli auguri di Norcia all’Italia

Programma ricco e carico di emozioni, anche con la partecipazione delle scuole

NORCIA – Per la ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia, anche la città di Norcia farà memoria dei motivi e dei valori che hanno reso grande il nostro Paese. Lo farà in maniera solenne e partecipata il prossimo 9 aprile, con un programma ricco di iniziative e, grazie al coinvolgimento delle stesse scuole cittadine, denso di carica emozionale. La mattina sarà aperta alle ore 10, presso la sala del consiglio maggiore del palazzo comunale, da una conferenza dal titolo: “Il passaggio dallo Stato Pontificio al Regno d’Italia”, cui prenderanno parte il sindaco Gian Paolo Stefanelli, la senatrice Anna Rita Fioroni, l’assessore provinciale alla cultura Donatella Porzi, il soprintendente archivistico per l’Umbria Mario Squadroni, la responsabile dell’archivio storico di Norcia Caterina Comino, il presidente del Lions Club Valnerina Roberto Strinati, Pietro Bellini e Rita Chiaverini, rispettivamente presidente e ricercatrice del Cedrav. Nell’ambito della stessa conferenza, la professoressa Rosella Tonti, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Alcide de Gasperi” di Norcia, illustrerà il progetto: “Costituzione e cittadinanza: scuol@valori.it”, progetto finalizzato a sensibilizzare gli studenti sui valori della nostra Carta Costituzionale e a formarli come cittadini consapevoli sulle forme di partecipazione alla vita democratica. Al termine dei lavori, i festeggiamenti si sposteranno in piazza San Benedetto, dove alle ore 12 tutti gli alunni del “De Gasperi”, dai bimbi della scuola dell’infanzia a quelli delle medie, animeranno il tricolore e daranno voce al canto per eccellenza degli italiani: l’inno di Mameli. La coreografia degli studenti sarà arricchita dalla rievocazione del passaggio di Garibaldi a Norcia e terminerà con la deposizione di una corona al monumento dei caduti, in piazza Vittorio Veneto. Alle 12,30, infine, ci si sposterà presso il complesso monumentale di San Francesco per l’inaugurazione della mostra documentaria curata dall’archivio storico comunale e dalla sua responsabile, la dottoressa Comino, oltre che dalla soprintendenza archivistica per l’Umbria, dal titolo: “Norcia tra Stato Pontificio e Regno d’Italia”. La mostra, che resterà aperta al pubblico fino al prossimo 1 maggio, è stata corredata anche da un’apposita pubblicazione, avente lo stesso titolo, dove sono stati raccolti i principali documenti storici nursini degli anni 1860-1861, saggi di storici e ricercatori con relativi riferimenti bibliografici. Sempre nello stesso complesso di San Francesco il pubblico potrà inoltre visitare la mostra bibliografica sull’Unità d’Italia, curata dalla biblioteca comunale. “Ci accingiamo a celebrare questo evento con grande entusiasmo – commenta il sindaco Stefanelli – Invito tutti i cittadini a partecipare numerosi, riscoprendo l’orgoglio di essere italiani, appartenenti ad un grande Paese che dovrà continuare a marciare unito lungo la strada dello sviluppo, della democrazia e della promozione dei diritti della persona, ma anche ad una grande realtà locale, che pure ha contribuito al raggiungimento di questa unità, con uomini che hanno seminato il germe della libertà e della democrazia, a costo della loro stessa vita”.

Pin It on Pinterest