Calcolo IMU
Webcam attualmente fuori uso

Riparte il Piano Regolatore Generale

Stamane rinnovata la convenzione con i progettisti che ne cureranno la redazione

NORCIA – Il PRG di Norcia riparte. Da oggi, la giunta comunale della città di San Benedetto focalizzerà buona parte delle sue attenzioni alla redazione del suo strumento urbanistico. Stamane, presso la sala giunta del palazzo comunale, è stata infatti rinnovata la convenzione tra il Comune e il gruppo dei professionisti, guidati dall’architetto professor Gianluigi Nigro, che lavoreranno per consentire l’adozione della parte strutturale del Piano. “La convenzione con il pool dei tecnici – afferma l’assessore all’urbanistica Antonio Lucci – era scaduta a febbraio del 2004. Già all’indomani del nostro insediamento – prosegue – ci siamo subito attivati per consentire alla macchina di ripartire. Due anni sono serviti per comprendere il da fare e sistemare tutte le pratiche, sia sotto l’aspetto economico, individuando le risorse da destinare ai progettisti, sia sotto l’aspetto amministrativo e normativo, in considerazione dell’entrata in vigore di numerose nuove leggi, statali e regionali”. Di fatto, dal 2004 ad oggi è stata svolta una consistente attività legiferativa, sia da parte dello Stato che della Regione Umbria, dell’amministrazione provinciale, del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nonché da parte dello stesso Comune di Norcia, attraverso l’approvazione di varianti al vigente Piano di Fabbricazione e attraverso i diversi piani attuativi. Nello specifico, la Regione Umbria ha adottato un piano di assetto idrogeologico (PAI); la Provincia di Perugia ha approvato l’adeguamento del Piano Territoriale di coordinamento provinciale (PTCP) in variante al piano di fabbricazione del Comune; il Parco nazionale ha adottato il Piano per il Parco. Sono state altresì individuate aree di protezione civile nell’ambito del “Piano di protezione civile”. “In relazione a questa considerevole evoluzione normativa, sia di carattere urbanistico che ambientale – spiega Lucci – è stato pertanto necessario rivisitare le previsioni di PRG riportate nella bozza degli elaborati redatti dai professionisti incaricati allora. Oggi, dopo anni di stasi, siamo fieri di poter ripartire, con entusiasmo e determinazione, consapevoli della professionalità e della serietà dei tecnici incaricati”. All’incontro per il rinnovo della convenzione hanno preso parte, oltre al professor Nigro, rappresentante dell’Associazione Temporanea di Professionisti (costituitasi formalmente nei giorni scorsi), l’architetto Domenico Pasquale, il sindaco Gian Paolo Stefanelli, l’assessore Lucci e il dirigente dell’area urbanistica comunale Livio Angeletti. “Il nostro obiettivo, da qui in avanti – afferma il sindaco Gian Paolo Stefanelli – sarà quello di arrivare allo sviluppo della città e del suo territorio attraverso una visione di insieme che contempli tutti i fattori economici, ambientali, sociali e culturali e che coinvolga tutti gli attori istituzionali. Lo sviluppo del nostro sistema produttivo e infrastrutturale, infatti – tiene a sottolineare – dovrà convergere con il sistema ambientale, affinché il benessere e lo sviluppo della città crescano in egual misura e in maniera sostenibile”. “Per consentire al PRG di ripartire – conclude Lucci – abbiamo impegnato novantamila euro di fondi di bilancio, che andranno a sommarsi a quelli impegnati dall’amministrazione Naticchioni in previsione della convenzione originaria”.

Pin It on Pinterest